EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Grafici e mappe per seguire l'evoluzione del coronavirus: il ruolo del Jrc

In collaborazione con The European Commission
Grafici e mappe per seguire l'evoluzione del coronavirus: il ruolo del Jrc
Diritti d'autore euronews
Diritti d'autore euronews
Di Julian GOMEZ
Pubblicato il
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Come valutare l'evoluzione di una pandemia in tempo reale? Il responsabile del Laboratorio europeo per la gestione delle crisi presso il Centro comune di ricerca di Ispra, in Italia, spiega come hanno monitorato attentamente l'epidemia di coronavirus in Europa.

Come valutare l'evoluzione di una pandemia in tempo reale?

Il responsabile del Laboratorio europeo per la gestione delle crisi presso il Centro comune di ricerca di Ispra, in Italia, spiega come hanno monitorato attentamente l'epidemia di coronavirus in Europa.

"Durante le varie fasi abbiamo utilizzato vari indicatori, non solamente uno, per poter dare lo stato di quello che stava succedendo. Nella prima fase quello che era importante era capire l'andamento dei 'cumulative positive', i positivi attuali, perché era importante capire come si stava svolgendo e bisognava capire quando ci sarebbe stato il picco. Nella seconda fase, invece, quella dopo il lockdown, è stato importante seguire l'andamento dei nuovi positivi, perché i nuovi positivi davano l'idea di quando la diffusione del virus stesse diminuendo o stesse appiattendosi. Quindi, sulla base di questi indicatori, abbiamo poi creato mappe e grafici per ogni nazione, in modo da capire quale fosse lo stato di ogni singolo paese". 

Commissione europea
Un esempio di grafico con mappa elaborato dal JrcCommissione europea

Journalist • Selene Verri

Condividi questo articolo

Notizie correlate

"Europa sempre più leader nel software per supercomputer"

Coronavirus in Europa: allerta nei Balcani

Coronavirus, gli 11 paesi europei dove l'epidemia è ancora in forte crescita