EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Caldo estremo in Grecia e Romania, piogge e allagamenti in Bulgaria e Spagna

Ondata di caldo
Ondata di caldo Diritti d'autore Francisco Seco/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Francisco Seco/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Mentre la Grecia è alle prese con una forte ondata di caldo, con temperature oltre i 40 gradi Celsius, la Spagna e la Bulgaria sono state colpite da forti piogge e grandinate che hanno causato importanti allagamenti, danni alla viabilità, agli edifici e ai raccolti, oltre a interruzioni di corrente

PUBBLICITÀ

Un intensa ondata di caldo si è abbattuta sulla Grecia, con le temperature che in molte località hanno raggiunto i 40 gradi Celsius.

Le scuole sono rimaste chiuse, i dipendenti pubblici con problemi di salute hanno lavorato da casa e tutti i siti archeologici di Atene, compresa l'Acropoli, sono stati chiusi tra mezzogiorno e le 17:00 a causa delle temperature estremamente elevate che dovrebbero salire fino a 41-42 gradi nelle zone lontane dalla costa.

Con le temperature in aumento dopo un'ondata di calore durata una settimana, le autorità hanno emesso un avviso di pericolo di incendio per giovedì e venerdì. Secondo la mappa di previsione del rischio di incendio pubblicata dall'Agenzia per la Protezione Civile, cinque regioni sono considerate ad altissimo rischio di incendi selvaggi, con un livello 4 (arancione) su un massimo di 5.

L'Esercito e i Vigili del Fuoco sono rimasti in allerta effettuando frequenti pattugliamenti e monitorando le aree ad alto rischio con i droni. Le temperature dovrebbero diminuire venerdì, scendendo a 34-38 gradi Celsius.

L'ondata di caldo in Romania fa aumentare le vendite di condizionatori

La Romania sta affrontando temperature molto più alte del solito per questo periodo dell'anno e le vendite di condizionatori sono aumentate esponenzialmente. I principali negozi di elettrodomestici hanno accumulato il 50 per cento di scorte in più rispetto al solito. Secondo un recente sondaggio, in Romania una casa su tre ha un condizionatore.

Giovedì i meteorologi hanno emesso nuovi avvisi e un avviso di allerta gialla. Si tratta di 14 contee nel sud del Paese, dove secondo gli specialisti si raggiungeranno frequentemente i 34 gradi Celsius. Allo stesso tempo, è stata emessa un'allerta gialla per forti piogge su gran parte del Paese. Entrerà in vigore alle 17.00 e sarà valido fino alle 6.00 di venerdì mattina.

I venti saranno forti e raggiungeranno i 70 chilometri orari.

Grandinate e inondazioni colpiscono parte della Bulgaria

Una grandinata ha ricoperto le strade della città di Shumen, nel nord della Bulgaria mercoledì. La grandinata, durata venti minuti, è stata accompagnata dalla pioggia. Un taxi è rimasto bloccato nell'acqua sotto un ponte allagato e i passeggeri hanno dovuto guadare l'acqua profonda per uscire. Le squadre dei vigili del fuoco e della polizia stanno lavorando sulle segnalazioni.

Piogge torrenziali e chicchi di grandine grandi come una noce si sono riversate su Veliko Tarnovo e sul villaggio più vicino di Arbanasi, nella Bulgaria centro settentrionale. La potente tempesta e le forti piogge sono iniziate intorno alle 19:00, trasformando le strade in fiumi. Solo a Veliko Tarnovo sono caduti oltre 30 alberi. Le strade sono state chiuse al traffico e molte auto sono state danneggiate. La tempesta ha quasi distrutto il tetto di una delle scuole della città. I residenti hanno riferito di cortili allagati. Si sono verificate carenze di energia elettrica.

Una tempesta accompagnata da grandine ha colpito anche Sliven, una città della Bulgaria centro meridionale. La tempesta ha lasciato senza elettricità parte della regione. La grandine ha anche distrutto il raccolto di pesche in diversi villaggi vicino alla città.

Allagameni a Murcia dopo gli acquazzoni torrenziali

Giovedì 13 giugno tre strade di Murcia sono rimaste chiuse in seguito alle piogge torrenziali del giorno precedente. La tempesta di mercoledì pomeriggio, ha lasciato le strade sommerse dall'acqua e ha interrotto l'illuminazione pubblica, nelle scuole, negli impianti sportivi, i semafori e negli edifici comunali.

La polizia locale ha ricevuto 126 segnalazioni di incidenti legati alla pioggia, mentre i vigili del fuoco hanno risposto a 190 chiamate, la più significativa delle quali è stata il salvataggio di persone intrappolate in un veicolo a Gea y Truyols, che ha richiesto l'intervento di un elicottero.

Il diluvio di mercoledì è arrivato appena 48 ore dopo che un'altra grande tempesta ha fatto scattare l'allerta meteo in tutta la regione e ha inondato le strade.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

I colloqui sui finanziamenti per il clima sono in stallo: cosa significa per la COP29?

Nel 2024 si voterà in Usa, Regno Unito e Australia: quali sono le proposte dei candidati sul clima?

Crisi climatica, minaccia da alluvioni e siccità un europeo su otto: oltre 5mila morti dal 1980