EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Julian Assange è libero ed è atterrato in Australia: la corte Usa accetta il patteggiamento

Assange esce dal tribunale di Saipan da uomo libero
Assange esce dal tribunale di Saipan da uomo libero Diritti d'autore Eugene Hoshiko/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Eugene Hoshiko/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Julian Assange è un uomo libero dopo che la corte di Saipan ha accettato il patteggiamento. Si chiude il calvario giudiziario lungo 14 anni per il fondatore di Wikileaks. Il suo jet ha lasciato le Marianne settentrionali ed è arrivato in Australia

PUBBLICITÀ

Julian Assange è atterrato in Australia alle 11.40 del mattino di mercoledì, ora italiana. Il fondatore di Wikileaks è un uomo libero dopo un calvario giudiziario durato 14 anni. La giudice del tribunale del territorio statunitense di Saipan, Ramona Manglona, ha accettato il patteggiamento per Julian Assange.

"Con questo pronunciamento, sembra che lei potrà uscire da quest'aula di tribunale da uomo libero", ha affermato Manglona.

I legali di Assange hanno festeggiato la notizia della scarcerazione, ma per loro questo caso costituisce un grave prevedente.

"Rischiava 175 anni di carcere per aver pubblicato prove di crimini di guerra, abusi dei diritti umani e le violazioni statunitensi in tutto il mondo. Oggi si è dichiarato colpevole di un reato per aver pubblicato informazioni di interesse pubblico per le quali ha vinto premi giornalistici in tutto il mondo ed è stato candidato al Premio Nobel per la pace ogni anno negli ultimi dieci anni. Questo costituisce un pericoloso precedente", ha detto l'avvocata Jennifer Robinson.

Dopo aver firmato un accordo per il patteggiamento lo scorso 24 giugno nel Regno Unito, il giornalista 52enne si è dichiarato colpevole di cospirazione per aver ottenuto e diffuso informazioni sulla difesa nazionale nel tribunale delle Isole Marianne.

Assange ha dichiarato in tribunale di aver firmato il patteggiamento con gli Stati Uniti nell'aeroporto di Stansted, nel Regno Unito, prima di partire per le Isole Marianne Settentrionali. "L'ho letto a fondo", ha detto il fondatore di Wikileaks.

Mettendo la parola fine sul suo contenzioso con la giustizia Usa Assange non ha rinunciato ha togliersi un sassolino dalla scarpa, sottolineando che "a suo parere "il Primo emendamento e l'Espionage act sono in contraddizione tra loro". Ammettendo poi "che sarebbe difficile vincere una causa del genere date tutte queste circostanze".

Assange non potrà tornare negli Usa senza permesso

Assange non potrà tornare negli Stati Uniti a meno che non gli venga concesso il permesso, ha annunciato il Dipartimento di Giustizia Usa dopo il patteggiamento e la messa in libertà del fondatore di Wikileaks.

"In conformità con l'accordo di dichiarazione di colpevolezza, ad Assange è vietato tornare negli Usa senza autorizzazione", ha affermato il ministero in una dichiarazione pubblicata mentre il 52enne australiano è in volo per Canberra.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Julian Assange è libero e ha lasciato il Regno Unito: ha patteggiato con la giustizia Usa

Il tribunale di Londra ha deciso: Assange può appellarsi contro l'estradizione negli Stati Uniti

Londra, inizia l'ultima udienza per l'estradizione di Assange: negli Usa rischia 175 anni di carcere