EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

La Green Week di Bruxelles, la vetrina delle politiche ambientali dell'Ue

Gli eventi della Green Week si svolgono tra sabato 3 e domenica 11 giugno
Gli eventi della Green Week si svolgono tra sabato 3 e domenica 11 giugno Diritti d'autore Michael Probst/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Michael Probst/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Gregoire Lory
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Slogan dell'edizione 2023 è "Un mondo a emissioni zero": presenti alle conferenze politici e rappresentanti di aziende e società civile

PUBBLICITÀ

La Green Week è l'appuntamento annuale in cui l'Unione Europea mette in mostra i suoi progetti e le sue politiche ambientali, tramite dibattiti e conferenze.

Al centro della discussione quest'anno, con lo slogan "Delivering a net-zero world", la sfida per un mondo neutro dal punto di vista climatico, in cui cioè tutte le emissioni di gas climalteranti prodotte vengono assorbite.

Coinvolgere i cittadini

I rappresentanti politici presenti sottolineano la necessità di cambiare mentalità e soprattutto di coinvolgere i cittadini nella transizione ecologica.

"Non abbiamo fatto abbastanza. Noi leader dobbiamo parlare con i nostri cittadini nelle nostre regioni e città", spiega a Euronews Emil Boc, sindaco della città rumena Cluj-Napoca e membro del Comitato europeo delle Regioni. 

"Perché a volte parliamo in modo così difficile, così tanti tecnicismi. Le persone non prestano attenzione a tecnicismi, se non ti esprimi in base al loro livello di comprensione e considerando gli aspetti concreti della loro vita".

"Le persone non prestano attenzione a tecnicismi"
Emil Boc
Sindaco della città rumena Cluj-Napoca

Verso un consumo responsabile

Alle conferenze hanno partecipato anche molti rappresentanti di aziende private: il loro obiettivo è raggiungere un equilibrio tra l'impegno per il clima e realizzazione dei rispettivi business.

"Non mi piace addossare la responsabilità sui consumatori. Preferisco che ci assumiamo la piena responsabilità. Il nostro ruolo è promuovere un consumo più responsabile, perché penso che tutto il mondo vuole un consumo responsabile. Ma la società è ancora pronta", dice Isabelle Guyader, responsabile dello sviluppo sostenibile di Decathlon, noto marchio di abbigliamento sportivo.

Ormai, la domanda nell'Unione europea non è più perché impegnarsi in favore della neutralità climatica, ma piuttosto come fare per raggiungerla.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La funzionaria statunitense assunta dall'Ue e "cacciata" dalla Francia

Qual è l'impatto dell'industria degli smartphone sulle persone e sul pianeta e come fare meglio

Cosa c'è dietro una t-shirt pagata 8 euro?