EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

In Spagna e Portogallo bisonti e cavalli rari per ridurre il rischio di incendi

Sagome di cavalli "Garranos" nelle montagne vicino a Vieira do Minho, nel nord del Portogallo
Sagome di cavalli "Garranos" nelle montagne vicino a Vieira do Minho, nel nord del Portogallo Diritti d'autore PATRICIA DE MELO MOREIRA/AFP or licensors
Diritti d'autore PATRICIA DE MELO MOREIRA/AFP or licensors
Di Joanna AdhemAFP
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Un'antica razza di cavalli e un bisonte europeo fanno parte di un progetto pionieristico per combattere il rischio di incendi in Spagna e Portogallo. Ecco come

I rari cavalli Garrano e i bisonti europei aiutano a prevenire gli incendi boschivi

PUBBLICITÀ

In un esperimento innovativo nella penisola iberica, il cavallo Garrano e il bisonte europeo, entrambe razze antiche, uniscono le forze per combattere il rischio di incendi. Questi animali in via di estinzione stanno svolgendo un ruolo cruciale nel ripulire le sterpaglie e la vegetazione che fungono da combustibile per gli incendi.

In che modo i cavalli preistorici aiutano a combattere gli incendi?

I cavalli Garrano, con una popolazione di circa 300 esemplari, si aggirano in condizioni semi-selvatiche nella catena montuosa della Serra da Cabreira, in Portogallo. Questa razza, le cui origini risalgono alla preistoria, ha subito un notevole calo a partire dalla metà del XX secolo.

Secondo Joao Paulo Ribeiro, presidente dell'Associazione degli allevatori di Garrano, negli anni Novanta la loro popolazione si è ridotta da circa 70mila a sole 350 fattrici. Tuttavia, grazie agli sforzi di conservazione dedicati, il loro numero è ora risalito a oltre 1.500.

Il sindaco di Vieira do Minho, Antonio Cardoso, chiama i cavalli "soldati", in riferimento al termine militare e sottolineando il loro ruolo vitale nella bonifica dei terreni. Questo approccio innovativo mira a prevenire gli incendi sfruttando il naturale comportamento di pascolo dei cavalli, che consumano circa 30 chilogrammi di vegetazione al giorno.

Concentrandosi nelle aree sotto i tralicci, i cavalli contribuiscono a creare fasce tagliafuoco, riducendo il rischio di propagazione degli incendi.

Uno sforzo di collaborazione tra uomini e bisonti europei in Spagna

Iniziative simili di lotta agli incendi sono state attuate in altre regioni. In Spagna, il direttore della Riserva europea del bisonte, Jesús González Ruiz, sottolinea il ruolo fondamentale di tali animali nel mantenimento della salute delle foreste.

I bisonti, noti per le loro abitudini alimentari indiscriminate, consumano oltre 130 specie vegetali diverse, ripulendo e ringiovanendo efficacemente il territorio. La loro presenza contribuisce a evitare che il sottobosco diventi un potenziale carburante per gli incendi.

Questo sforzo di collaborazione tra uomini e animali rappresenta un cambiamento significativo verso strategie sostenibili di prevenzione. Sfruttando i comportamenti e le abilità innate di queste razze in via di estinzione, le comunità della penisola iberica si adoperano per preservare il loro ricco patrimonio naturale, salvaguardandosi al contempo dall'impatto devastante degli incendi. E sperano che questa forma di "ecopascolo" si diffonda anche in altre aree.

Nel video in alto potete trovare ulteriori informazioni su questo progetto pionieristico.

Video editor • Joanna Adhem

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Europa meridionale brucia: gli incendi devastano Sud Italia, Portogallo, Spagna, Grecia e Croazia

Sicilia in fiamme: venti roghi attivi, case danneggiate e sfollati a Palermo

Il "Piano Marshall solare" per la ripresa dell'Ucraina