EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Eurovision 2024: misure di sicurezza aggiuntive per le manifestazioni anti-Israele

Eden Golan di Israele esegue la canzone Hurricane durante le prove generali della seconda semifinale dell'Eurovision Song Contest.
Eden Golan di Israele esegue la canzone Hurricane durante le prove generali della seconda semifinale dell'Eurovision Song Contest. Diritti d'autore AP Photo/Martin Meissner
Diritti d'autore AP Photo/Martin Meissner
Di David Mouriquand
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Da Eric Saade all'irlandese Bambie Thug, proteste sul palco dell'Eurovision mentre le autorità della città svedese di Malmö sono in piena allerta, con la seconda semifinale che si svolgerà oggi

PUBBLICITÀ

La polizia svedese ha assicurato che i fan non devono preoccuparsi della sicurezza dell'Eurovision Song Contest di quest'anno, nonostante l'aumento delle tensioni dovute al conflitto a Gaza. Tuttavia, la competizione continua a essere oscurata dalle proteste contro la partecipazione di Israele a causa della guerra in corso.

Le autorità di Malmö sono in stato di massima allerta, poiché oggi si svolge la seconda semifinale e si prevede un afflusso di circa 100mila fan dell'Eurovision, insieme a decine di migliaia di manifestanti pro Palestina. Oggi e sabato sono previste manifestazioni contro la guerra tra Israele e Hamas.

Vietate le bandiere palestinesi: proteste sul palco

Le bandiere palestinesi sono state vietate all'interno della Malmö Arena, mentre l'ex concorrente svedese dell'Eurovision Eric Saade, il cui padre è di origine palestinese, ha indossato una sciarpa kefiah tradizionale del Medio Oriente durante l'esibizione di apertura. Il foulard è diventato un simbolo internazionale del sentimento pro-palestinese.

Un portavoce dell'Unione europea di radiodiffusione (Uer) ha dichiarato: "L'Eurovision Song Contest è uno spettacolo televisivo in diretta. Tutti gli artisti sono informati delle regole del concorso e ci dispiace che Eric Saade abbia scelto di compromettere la natura non politica dell'evento".

Questa non è stata l'unica controversia sul palco.

La pop star svedese Eric Saade, di origine palestinese, ha indossato una kefiah al polso
La pop star svedese Eric Saade, di origine palestinese, ha indossato una kefiah al polsoMartin Meissner/AP

Bambie Thug, che rappresenta l'Irlanda e si è qualificato per la grande finale di sabato, ha criticato gli organizzatori per avergli chiesto di modificare un messaggio pro palestinese prima della sua esibizione nella prima semifinale.

Durante una conferenza stampa, l'artista ha dichiarato di essere stato costretto a modificare una scritta dipinta sul suo corpo prima dell'esibizione in semifinale. La scritta, tradotta dall'alfabeto medievale Ogham, recitava: "Cessate il fuoco e libertà".

"Era molto importante per me perché sono a favore della giustizia e della pace", hanno detto, "purtroppo oggi ho dovuto cambiare quei messaggi solo per 'incoronare la strega' (che era un ordine dell'Uer)".

L'irlandese Bambie Thug esegue la canzone Doomsday Blue durante le prove generali della prima semifinale dell'Eurovision Song Contest
L'irlandese Bambie Thug esegue la canzone Doomsday Blue durante le prove generali della prima semifinale dell'Eurovision Song ContestMartin Meissner/ AP

Un portavoce dell'Uer ha dichiarato: "Le scritte viste sul corpo di Bambie Thug durante le prove generali contravvenivano alle regole del concorso, concepite per proteggere la natura non politica dell'evento. Dopo aver discusso con la delegazione irlandese, questa ha accettato di modificare il testo per lo spettacolo dal vivo".

Poi c'è la rappresentante di Israele, la ventenne Eden Golan, che, secondo quanto riferito, è stata confinata nella sua stanza d'albergo mentre non si esibisce, a causa dei crescenti problemi di sicurezza.

Debutterà durante la seconda semifinale di oggi e, secondo quanto riferito, è stata accolta sia da fischi che da applausi durante le prove generali.

In una dichiarazione, Golan ha detto: "Sono orgogliosa di rappresentare il mio Paese, soprattutto quest'anno. Sto ricevendo sostegno e amore e sono determinato a dare la mia migliore prestazione domani in semifinale e nulla mi dissuaderà da questo obiettivo!".

In vista dell'esibizione di Golan, il ministero degli Esteri israeliano ha postato su X: "Siamo incredibilmente orgogliosi di Eden Golan che rappresenta il nostro Paese all'Eurovision. Non è solo un'interprete eccezionale, ma un simbolo di forza e resilienza. Ti amiamo Eden e tutto il nostro Paese fa il tifo per te".

La scorsa settimana, Israele ha innalzato l'allerta per i viaggi nella città meridionale svedese, citando il "fondato timore" che i terroristi possano prendere di mira gli israeliani che partecipano al concorso. La Svezia aveva già un livello di allerta di quattro su cinque e il capo dell'agenzia di sicurezza israeliana Shin Bet ha guidato una delegazione di funzionari del dipartimento di protezione dei Vip a Malmö per coordinare le disposizioni di sicurezza.

La seconda semifinale dell'Eurovision Song Contest si terrà giovedì 9 maggio, prima della grande finale di sabato 11 maggio.

Risorse addizionali per questo articolo • The Times of Israel

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Svezia: la nave "Ship to Gaza" a Malmö per l'Eurovision, attese proteste per l'esibizione di Israele

Al via l'Eurovision song contest, massima allerta sicurezza a Malmö: attesi 100mila visitatori

Chi vincerà l'Eurovision 2024? Ecco le previsioni di Euronews Culture