EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Guerra in Ucraina: almeno dieci civili morti a Kharkiv, Kiev colpisce raffineria di petrolio russa

Soldato ucraino
Soldato ucraino Diritti d'autore Andrii Marienko/AP
Diritti d'autore Andrii Marienko/AP
Di Ilaria Cicinelli
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Pesanti combattimenti sul fronte orientale dove la Russia sta per il momento respingendo la controffensiva ucraina a Vovchansk, nella regione di Kharkiv. Domenica almeno dieci civili sono morti e altri 25 risultano feriti. Kiev colpisce la raffineria di petrolio russa di Slavyansk, impianto fermo

PUBBLICITÀ

Sono sempre più feroci i combattimenti nella regione di Kharkiv, dove la Russia sta cercando di sfondare il fronte nordorientale con attacchi aerei e via terra sempre più duri. Mosca continua a penetrare nelle linee nemiche respingendo la controffensiva ucraina intorno alla città di Vovchansk. Anche più a sud, nel Donetsk, l'esercito russo avrebbe migliorato le proprie posizioni.

Il vice governatore Roman Semenukha afferma che Kiev controlla ancora circa il 60 per cento della città. 

I bombardamenti russi hanno ucciso una persona nella regione di Kherson, ha riferito su Telegram il governatore della regione Oleksandr Prokudin. Anche un uomo di 72 anni sarebbe rimasto ferito. 

Mosca conquista un villaggio nel Lugansk

Le truppe russe hanno conquistato un altro villaggio nella regione ucraina di Lugansk, Belogorovka, secondo quanto dichiarato dal ministero della difesa russo. Si trattava di uno dei pochi insediamenti nell'area ancora sotto il controllo di Kiev. 

Sempre a Lugansk cinque persone sarebbero rimaste ferite da un bombardamento ucraino a Yubileyny ha dichiarato il capo dell'autoproclamata Repubblica popolare di Lugansk, Leonid Pasechnik, ripreso dall'agenzia Tass. "Sappiamo di cinque persone ferite. In questo momento ricevono tutte le cure mediche necessarie"

Nella notte tra domenica e lunedì Kiev ha abbattuto tutti e 29 i droni russi di tipo Shahed lanciati sulle regioni di Odessa, Mykolaiv, Poltava e Leopoli. Mosca ha invece dichiarato di aver abbattuto sette droni ucraini sulle regioni di Belgorod e Kursk.

Intanto il fornitore statale di energia elettrica dell'Ucraina, Ukrenergo, prevede interruzioni di corrente in tutto il Paese lunedì, dalle 18:00 a mezzanotte (ora locale). Una misura che non si applicherà però alle infrastrutture essenziali. Gli attacchi russi  hanno causato danni significativi alla rete elettrica ucraina e un'impennata nei prezzi dell'elettricità. 

Attacchi russi su Kharkiv, Kiev colpisce raffineria russa

Sono almeno dieci le persone morte domenica nella regione di Kharkiv. Cinque civili, tra cui una donna in gravidanza, sono morti in un centro ricreativo nella comunità di Malodanyliv, alla periferia della città di Kharkiv, dopo un doppio attacco missilistico. Altre sedici sono rimaste ferite tra cui un bambino di otto anni. Altre cinque persone sono morte e nove sono rimasti ferite per un attacco sui villaggi di Novoossynove e Kivsharivka, ha affermato il governatore della regione di Kharkiv Oleg Synegoubov.

L'Ucraina sta tentando di contrattaccare ed è tornata a prendere di mira le raffinerie di petrolio russe, questa volta colpendo quella di Slavyansk nel Krasnodar, una delle più grandi della Russia meridionale. Kiev avrebbe mirato in particolare agli impianti di distillazione.  L'impianto è al momento fermo in attesa che le autorità valutino i danni. 

 Anche l'aeroporto militare di Kushchevsk è stato colpito. Si tratta del secondo attacco a interessare i due siti nelle ultime tre settimane.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: entrata in vigore la legge sulla mobilitazione, cosa prevede

Guerra in Ucraina: diecimila sfollati nella regione di Kharkiv

Guerra in Ucraina, Zelensky: "Situazione stabilizzata a Kharkiv", ma Mosca è avanzata di 10 km