EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Venezia, il fascino del killer di David Fincher e la tecnologia di Bonello

I registi David Fincher e Bertrand Bonnello
I registi David Fincher e Bertrand Bonnello Diritti d'autore frame
Diritti d'autore frame
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La nuova pellicola del regista di Fight Club e Zodiac, è basata sull'omonima serie di graphic novel francesi

PUBBLICITÀ

Un red carpet per una prima molto attesa all’80esima Mostra del Cinema di Venezia. E’ stato presentato infatti The Killer il nuovo film di David Fincher, un thriller d'azione psicologico. Un neo noir.

La nuova pellicola del regista di Fight Club e Zodiac, è basata sull'omonima serie di graphic novel francesi. The Killer è la storia di un assassino che, che viene coinvolto in una caccia all’uomo internazionale dopo un colpo andato male. Protagonista Michael Fassbender. The Killer è una pellicola costruita sugli inganni, sulle bugie, sulle menzogne.

Così, tra posizioni di yoga, sparachiodi, pittbull e cadaveri nel bidone l’anti-eroe si ritroverà in una spirale di situazioni sempre più problematiche e pericolose. Durante le quali incontrerà, tra l'altro, tutta una serie di personaggi preannunciati dai titoli dei capitoli, come "l'esperta" detta Cotton Fioc interpretata da Tilda Swinton.

Intanto in conferenza stampa Fincher ha espresso preoccupazione per lo sciopero in corso a Hollywood.

Sotto i riflettori della quinta giornata al Lido del Festival anche La bestia, il film del regista francese Bertand Bonello, sceneggiatore e compositore, autore di Le Pornographe (2001), L'Apollonide - Souvenirs de la maison close (20111) Zombi Child (2019) e Coma (2022), nonché attore in Titane.

Il film è un trip mentale, fisico, emotivo e sensoriale che spiazza, intriga e sorprende.

La pellicola che ha convinto la critica, è ambientata in un mondo distopico, basato sulla novella di Henry James, The Beast in the Jungle. Un lungometraggio che spazia tra il 1910, il 2012 e il 2044, dove la tecnologia e l’intelligenza artificiale regnano sovrane. 

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'attore spagnolo Gabriel Guevara arrestato alla Mostra del Cinema di Venezia: per violenza sessuale

Trump subito presidente: celebrità musica Usa reagiscono all'attentato al candidato repubblicano

È morta Shannen Doherty: attrice famosa per Beverly Hills 90210 e Streghe