EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Sudan, un anno di guerra: donatori a Parigi, Germania promette milioni di aiuti

Ampia inquadratura di rifugiati sudanesi in piedi vicino a un rifugio
Ampia inquadratura di rifugiati sudanesi in piedi vicino a un rifugio Diritti d'autore Screenshot from AP Video
Diritti d'autore Screenshot from AP Video
Di Euronews Agenzie:  AP
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

A Parigi il mondo si è impegnato a stanziare più di due miliardi di euro in aiuti umanitari per il Sudan. Dopo un anno di guerra oltre venti milioni di persone "hanno bisogno di assistenza" secondo le Nazioni Unite

PUBBLICITÀ

La Germania ha promesso oltre 240 milioni di euro di aiuti umanitari per il Sudan. Lo ha fatto in occasione della conferenza a Parigi dove diplomatici e donatori si sono riuniti lunedì in occasione del primo anniversario della guerra in Sudan.

"Possiamo riuscire insieme a evitare una terribile catastrofe da carestia, ma solo se ci attiviamo insieme adesso", ha dichiarato il ministro degli Esteri tedesco, Annalena Baerbock, altrimenti nel peggiore dei casi "un milione di sudanesi potrebbe morire di fame quest'anno".

"La prima cosa che dobbiamo fare è assicurarci che il Sudan non venga dimenticato", ha dichiarato il commissario Ue per la gestione delle crisi, Janez Lenarcic.

"Le persone coinvolte in questa emergenza sono quasi completamente invisibili. Altre crisi devastanti hanno occupato i notiziari di tutto il mondo" ha aggiunto Lenarcic "ma il Sudan è al collasso".

L'Onu punta a raccogliere 2,5 miliardi di euro in aiuti per il Sudan

"È passato un anno dallo scoppio del conflitto in Sudan, che ha scatenato un catalogo di orrori, un incubo di sangue che ha ucciso oltre 14mila persone e ne ha ferite altre 33mila", ha dichiarato il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres.

Una campagna umanitaria dell'Onu mira a raccogliere quest'anno circa 2,5 miliardi di euro per fornire cibo, assistenza sanitaria e altri beni di prima necessità a 24 milioni di persone in Sudan, quasi la metà della popolazione.

Tuttavia, i finanziatori hanno donato finora solo 136 milioni di euro, pari a circa il 5% dell'obiettivo, secondo l'Onu. 

Sfollati scendono da un camion che trasporta i nuovi arrivati a un centro di transito in Sud Sudan
Sfollati scendono da un camion che trasporta i nuovi arrivati a un centro di transito in Sud SudanScreenshot from UNHCR video fed to AP

Sudan, una lotta di potere diventata un'emergenza umanitaria

Il Sudan è entrato in conflitto nell'aprile 2023, quando una lotta per il potere tra l'esercito e il gruppo paramilitare Forze di Supporto Rapido è sfociata in scontri aperti nella capitale Khartoum e in altre zone del Paese.

Dopo un anno circa il 37 per cento della popolazione sudanese soffre la fame, secondo le Nazioni Unite.  L'ong Save the Children ha avvertito che 230mila bambini, donne incinte e neonati potrebbero morire di malnutrizione nei prossimi mesi.

Finora si contano circa 14mila morti e circa nove milioni di sfollati per raggiungere aree più sicure all'interno del Sudan o nei Paesi confinanti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Sudan: il Consiglio di sicurezza dell'Onu approva la mozione per il cessate il fuoco per il Ramadan

Pam, "Il Sudan rischia la più grande crisi di fame al mondo": in pericolo 25 milioni di persone

Il Sudan "sull'orlo della guerra civile". Preoccupa la violenza interetnica