Corridoio umanitario per Gaza, il presidente di Cipro: "Sia un modello"

I civili di Gaza necessitano di aiuti umanitari immediati
I civili di Gaza necessitano di aiuti umanitari immediati Diritti d'autore AP/AP
Diritti d'autore AP/AP
Di Andrea Barolini
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Intervista al presidente di Cipro Nikos Christodoulides, che elogia l'apertura di un corridoio navale umanitario per Gaza e sottolinea il ruolo del suo Paese nell'iniziativa

PUBBLICITÀ

Il presidente di Cipro, Nikos Christodoulides, ha spiegato in un'intervista concessa a Euronews, che il corridoio marittimo, aperto per il trasporto di aiuti umanitari a Gaza, rappresenta un passo in avanti particolarmente significativo. E che per questo è necessario che venga sostenuto dalla comunità internazionale. Il capo di Stato della nazione europea ha inoltre evidenziato le peculiarità dell'iniziativa. 

"Prima sospensione del blocco navale a Gaza in 17 anni"

"Si tratta della prima volta in 17 anni che il blocco navale di Israele su Gaza viene sospeso, e questo unicamente per le navi che salpano da Cipro. Sono lieto che i miei colleghi del Consiglio europeo abbiano riconosciuto il ruolo del nostro Paese e l'importanza del corridoio umanitario", ha spiegato Christodoulides. 

Secondo il presidente cipriota, il progetto "può svolgere un ruolo anche nella ricostruzione di Gaza, poiché è un modello, un esempio che può essere applicato in molte delle crisi che abbiamo nella regione".

La prima nave a operare sul corridoio umanitario è stata di Open Arms

Un primo viaggio, che di fatto ha inaugurato il corridoio umanitario, è stato intrapreso dalla nave di Open Arms, che ha trasportato 200 tonnellate di aiuti alimentari essenziali per i cittadini di Gaza, la cui situazione è sempre più drammatica. Una seconda nave è pronta a partire.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza: Blinken si oppone all'operazione a Rafah, rinviato il voto Onu sul cessate il fuoco

Il veto di Russia e Cina sulla risoluzione Usa per il cessate il fuoco a Gaza

Consiglio Ue: per la prima volta chiesto il cessate il fuoco a Gaza, superato il veto ungherese