Aborto: il Senato francese approva la modifica costituzionale

manifestazioni pro aborto a Parigi
manifestazioni pro aborto a Parigi Diritti d'autore Michel Euler/Copyright 2024 The AP. All rights reserved.
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Con 267 voti a favore, il Senato francese ha dato il via libera alla proposta per inserire il diritto all'aborto nella Costituzione. Il voto finale è previsto per la prossima settimana

PUBBLICITÀ

Voto storico a Parigi. Il Senato francese ha dato il via libera alla proposta di legge per inserire il diritto all'aborto nella Costituzione. Lo scorso gennaio l'Assemblea nazionale aveva già approvato a maggioranza la proposta. La prossima settimana la misura sarà sottoposta a una sessione congiunta del Parlamento per l'approvazione finale, che richiede una maggioranza di tre quinti.

Dopo il voto, Macron ha dichiarato che il suo governo si impegna a "rendere irreversibile il diritto delle donne ad abortire, iscrivendolo nella Costituzione", facendo sapere che la sessione congiunta sarà convocata per il prossimo lunedì.

Cosa prevede la modifica della Costituzione francese

Il governo di Macron vuole che l'articolo 34 della Costituzione sia modificato per specificare che "la legge determina le condizioni in cui si esercita la libertà della donna, che le è garantita, di fare ricorso all'interruzione volontaria di gravidanza".

Il Senato ha approvato la legge con 267 voti a favore e 50 contrari. "Questo voto è storico", ha dichiarato il ministro della Giustizia Eric Dupond-Moretti. "Il Senato ha scritto una nuova pagina dei diritti delle donne".

Nessuno dei principali partiti politici francesi rappresentati in parlamento ha messo in discussione il diritto all'aborto. Poiché entrambe le camere del Parlamento hanno già adottato il disegno di legge, si prevede che la sessione congiunta di lunedì al Palazzo di Versailles sarà in gran parte una formalità.

Le minacce al diritto all'aborto in Europa e negli Stati Uniti

L'aborto in Francia è stato depenalizzato con una legge del 1975, ma la Costituzione non prevede nulla che lo garantisca come diritto. Nell'introduzione al disegno di legge, il governo ha portato a suo sostegno le minacce al diritto all'aborto nel mondo, in particolare quanto successo negli Stati Uniti, dove la Corte Suprema nel 2022 ha annullato la sentenza Roe v. Wade che aveva garantito il diritto all'aborto dal 1973.

"Purtroppo non si tratta di un fatto isolato: in molti Paesi, anche in Europa, ci sono correnti di opinione che cercano di ostacolare a ogni costo la libertà delle donne di interrompere la gravidanza se lo desiderano", si legge nell'introduzione alla legge francese.

Il rapporto del Consiglio d'Europa: aborto criminalizzato in Italia

In Italia il diritto all'interruzione volontaria di gravidanza è garantito dalla legge 194 del 1978, purché avvenga entro i novanta giorni di gestazione, oltre questo periodo  è ammesso solo nei casi in cui la gravidanza costituisce un grave pericolo per la vita della donna o per la sua salute fisica o psichica. 

Secondo il rapporto sulla salute e i diritti sessuali e riproduttivi di Dunja Mijatovic, commissaria del Consiglio d'Europa, l'Italia però è  tra i Paesi con leggi che criminalizzano le donne che si sottopongono all'interruzione della gravidanza al di fuori delle regole poste dal legislatore, che impongono periodi di riflessione e in cui l'obiezione di coscienza può rischiare di mettere in pericolo la salute e la vita delle donne. È inoltre uno dei Paesi in cui negli ultimi anni è stato tentato di limitare l'accesso all'aborto.

In Polonia, un controverso inasprimento della già restrittiva legge sull'aborto ha scatenato proteste nel Paese lo scorso anno. Nel 2020 il Tribunale costituzionale polacco ha stabilito che le donne non potranno interrompere la gravidanza in caso di gravi anomalie fetali.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Francia: il Parlamento francese approva il diritto costituzionale all’aborto

Russia, stretta sull'aborto: in arrivo nuove leggi per vietare l'interruzione di gravidanza

Giornata internazionale dell'aborto sicuro, l'"Onda verde" marcia in America Latina