Polonia: estesa la protezione ai rifugiati ucraini fino al 30 giugno

La Camera bassa del Parlamento polacco ha esteso la protezione ai rifugiati ucraini fino al 30 giugno
La Camera bassa del Parlamento polacco ha esteso la protezione ai rifugiati ucraini fino al 30 giugno Diritti d'autore Euronews
Diritti d'autore Euronews
Di Magdalena Chodownik & Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

La Polonia ospita circa un milione di ucraini fuggiti dal Paese dopo l'invasione russa in Ucraina, il numero più alto di tutti i Paesi europei. Le interviste di Euronews

PUBBLICITÀ

Via libera del presidente polacco Andrzej Duda all'estensione dei benefici per i rifugiati ucraini in Polonia fino al 30 giugno. 

La Polonia ospita circa un milione di ucraini fuggiti dal Paese dopo l'invasione russa in Ucraina, il numero più alto tra i Paesi Ue: secondo i dati delle Nazioni Unite sono circa seimilioni i rifugiati residenti all’estero dopo il 24 febbraio 2022. 

Oltre alla proroga del permesso di soggiorno, secondo la norma i rifugiati ucraini non dovranno lasciare gli alloggi forniti dal governo polacco. Medici, dentisti, infermieri e ostetriche ucraini potranno inoltre continuare a lavorare in Polonia fino al 30 giugno.

La legge si basa sulla decisione dell'Ue di estendere la protezione per i rifugiati ucraini fino al 4 marzo 2025: dopo le tensioni al confine tra Polonia e Ucraina degli scorsi mesi, è possibile che Varsavia estenda la misura anche oltre giugno 2024.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Rifugiati ucraini nei Paesi Bassi

Come vivono oggi i rifugiati ucraini accolti dalla Moldova?

Gli artisti ucraini rifugiati a Berlino, lo sguardo sulla guerra e la memoria del Paese che fu