EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Blinken in Ucraina: dagli Usa più di un miliardo di dollari di aiuti

Blinken e Kuleba a Kiev. (6.9.2023)
Blinken e Kuleba a Kiev. (6.9.2023) Diritti d'autore AP
Diritti d'autore AP
Di Euronews World - Associated Press
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Viaggio non annunciato del Segretario di Stato americano, Antony Blinken, a Kiev. Tanti i temi in discussione. In visita nella capitale ucraina anche la premier danese Mette Frederiksen, due settimane dopo aver promesso gli F-16 a Zelensky

PUBBLICITÀ

Durante una cena simbolica a base di patatine fritte del McDonald's a Kiev, il Segretario di Stato americano Antony Blinken ha espresso al suo omologo ucraino, Dmytro Kuleba, il pieno e continuo sostegno degli Stati Uniti all'Ucraina.

L'ultimo pacchetto di aiuti - equivalente a più di 1 miliardo di euro - spazia dalle armi, comprese le munizioni all'uranio impoverito, ai finanziamenti per le infrastrutture. Washington rimane impegnata in un'assistenza a lungo termine, ha dichiarato Blinken.

"Questa è una battaglia che dobbiamo vincere e che vinceremo. E il mio messaggio di oggi, a nome del Presidente Biden e degli Stati Uniti, al popolo ucraino è che siamo stati al vostro fianco per garantire la sopravvivenza della vostra nazione negli ultimi 20 mesi - ha detto Blinken - Saremo al vostro fianco mentre decidete il vostro futuro e ricostruite un'Ucraina libera, resistente e prospera".

Durante la sua visita, Blinken ha incontrato anche il Presidente Volodomyr Zelensky. I media statunitensi avevano ipotizzato che Blinken abbia espresso le preoccupazioni della Casa Bianca sui progressi della controffensiva ucraina contro l'invasione russa. 

Una visita non annunciata

Viaggio in treno verso Kiev, per il Segretario di Stato americano Antony Blinken, per una visita non annunciata, mercoledi, a Kiev.

Si tratta della sua quarta visita nella capitale dell'Ucraina, dall'inizio della guerra, il 24 febbraio 2022.
La visita è avvenuta poche ore dopo che la Russia ha lanciato il suo primo attacco missilistico, in una settimana, contro Kiev.

Dopo essere arrivato a Kiev, Blinken ha deposto una corona di fiori al cimitero di Berkovetske, per commemorare i membri delle forze armate ucraine che hanno perso la vita difendendo il Paese.

Ukrainian Ministry of Foreign Affairs Press Service/Ukrainian Ministry of Foreign Affairs Press Service
Blinken e Kuleba al cimitero di Berkovetske. (Kiev, 6.9.2023)Ukrainian Ministry of Foreign Affairs Press Service/Ukrainian Ministry of Foreign Affairs Press Service

La "visita di controllo" di Blinken - che ha inizialmente incontrato il ministro degli Esteri Dmytro Kuleba - mira a valutare la controffensiva ucraina, considerata sotto le aspettattive, con il possibile annuncio di nuovi aiuti militari americani, compresi tra 175 e 200 milioni di dollari.
Un altro pacchetto di assistenza militare più ampio è previsto entro la fine di questa settimana.

Tra i temi in discussione, anche una riflessione sulle possibilità concrete di successo di un accordo del grano senza la Russia e la ricostruzione dell'Ucraina dopo la guerra. Su questo tema, già a giugno, a Londra, Blinken aveva promesso 1,3 miliardi di dollari in aiuti per aiutare la ricostruzione di Kiev, con particolare attenzione alla modernizzazione della sua rete energetica, bombardata dalla Russia lo scorso inverno.

"Vogliamo assicurarci che l’Ucraina abbia tutto ciò di cui ha bisogno, non solo per avere successo nella controffensiva, ma anche ciò di cui avrà bisogno a lungo termine"
Antony Blinken
61 anni, Segretario di Stato Usa

"Sono qui, innanzitutto, per dimostrare il nostro costante e determinato sostegno all’Ucraina per affrontare questa aggressione", ha dichiarato Blinken.

"Abbiamo visto buoni progressi nella controffensiva, il che è molto incoraggiante. Vogliamo assicurarci che l’Ucraina abbia tutto ciò di cui ha bisogno, non solo per avere successo nella controffensiva, ma anche ciò di cui avrà bisogno a lungo termine, per assicurarsi di avere una forte capacità deterrente e di difesa, in modo che, in futuro, aggressioni come questa non si ripetano più".

AP
La conferenza stampa di Blinken e Kuleba. (Kiev, 6.9.2023)AP

Il pernottamento di Blinken

Blinken ha deciso di trascorrere la notte nella capitale ucraina, ed è la prima volta da quando visitò Kiev nel gennaio 2022, poche settimane prima dell’invasione russa. 
Funzionari statunitensi hanno affermato che la decisione di Blinken di pernottare a Kiev ha lo scopo di inviare un segnale simbolico del sostegno americano all’Ucraina.

La visita di Blinken arriva dopo che alcuni alleati dell’Ucraina hanno espresso, in privato, la preoccupazione che le truppe ucraine possano non riuscire a raggiungere i loro obiettivi.

Sebbene gli Stati Uniti siano preoccupati per alcune battute d’arresto quotidiane sul campo di battaglia, hanno affermato i funzionari statunitensi, sono ancora generalmente ottimisti sulla gestione militare da parte dell’Ucraina, in particolare dalle sue capacità di difesa aerea nell’abbattere i droni russi puntati su Kiev.

Blinken mira ad avere un’idea di come sta procedendo l’operazione-controffensiva e che tipo di supporto è necessario nell’attuale fase della battaglia, compresi i materiali per sfondare le fitte linee di difesa russe, proprio mentre incombe la stagione invernale. Anche la difesa aerea continuerà ad essere una priorità, ha dichiarato Blinken.  

Nuove rotte per il grano?

Da Washington trapela la notizia di possibili rotte alternative di esportazione per il grano ucraino, in discussione dopo l’uscita della Russia dalla "Black Sea Grain Initiative" e il suo frequente bombardamento delle strutture portuali nella regione di Odessa, da dove la maggior parte del grano viene trasportata all’estero.

Le rotte alternative potrebbero includere navi che costeggiano le coste per tenersi lontane dalle acque internazionali, dove potrebbero essere prese di mira dalla Marina russa.
Sono allo studio anche altre possibili rotte via terra.

La visita di Frederiksen

Mercoledi è arrivata a Kiev anche la premier danese Mette Frederiksen.

PUBBLICITÀ

Ha voluto onorare la memoria dei soldati caduti nella guerra tra Russia e Ucraina osservando un attimo di raccoglimento al Muro della Memoria dei Difensori della Patria, sulle mura della Cattedrale di San Michele, a Kiev. 

Il Muro è stato inaugurato nel primo anniversario della tragedia di Ilovaisk, il 29 agosto 2014. Contiene sezioni con foto di soldati caduti dal 2014 ad oggi.
Prima dell'invasione della Russia, lì c'erano 4.300 volti. Adesso, dicono gli organizzatori del Muro, non contano il numero delle nuove foto...

EBU
La premier danese Mette Frederiksen (di spalle) al Muro della Memoria dei Difensori della Patria. (Kiev, 6.9.2023)EBU

La visita della premier danese Frederiksen - che ha anche parlato al Parlamento di Kiev - è arrivata poco più di due settimane dopo la promessa di Copenaghen di consegnare aerei da combattimento F16 all'Ucraina.

.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Indagine sui frammenti caduti in Romania: "Se è un drone russo, è violazione della sovranità Nato"

I russi bombardano il mercato di Kostiantynivka, almeno 16 morti e decine di feriti

Guerra in Ucraina: almeno 9 morti e 29 feriti nel raid russo a Kryvyj Rih, la città di Zelensky