EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

L'Azerbaigian denuncia: un'altra fossa comune a Shusha

Le immagini escusive di euronews all'interno della vecchia prigione
Le immagini escusive di euronews all'interno della vecchia prigione Diritti d'autore Euronews
Diritti d'autore Euronews
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Nel corso di un'ispezione effettuata nei primi giorni di agosto sarebbero stati rinvenuti 17 cadaveri con evidenti segni di torura, nel perimetro del carcere di Shusha. Non ci sono ancora conferme o smentite ufficiali

PUBBLICITÀ

L'Azerbaigian denuncia che nel complesso della prigione di Shusha è stata scoperta una fossa comune. In una zona periferica del complesso del grande carcere sarebbero stati rinvenuti  17 cadaveri con evidenti segni di tortura. La macabra scoperta è stata fatta nel corso delle perquisizioni effettuate nei primi giorni di agosto dalla Commissione statale azera sui prigionieri di guerra, ostaggi e persone scomparse.

Il precedente

A giugno era stata segnalata un'altra fossa, con i corpi di 4 persone,  questa volta nel  villaggio di Saricali, nel distretto di Agdam. 

La prigione  è una costruzione che risale all'epoca sovietica. 

Dal 1992 al 2020 la città è rimastasotto il controllo della Repubblica secessionista di Artsakh, una denominazione che costituisce per gli armeni un forte fattore identitario (Nagorno-Karabakh). Non ci sono ancora commenti ufficiali da parte delle autorità indipendentiste o armene. L'inviato di Euronews ha filmato in esclusiva l'interno della prigione ormai abbandonata.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Armenia, proteste contro il governo per i villaggi ceduti all'Azerbaigian

Proteste in Nuova Caledonia: i motivi delle accuse della Francia all'Azerbaijan

Iran: Khamenei conferma Mokhber presidente ad interim dopo la morte di Raisi in elicottero