EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Pericolo nucleare, 78 anni fa l'atomica su Hiroshima

frame
frame Diritti d'autore 松田優/AP
Diritti d'autore 松田優/AP
Di euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il premier giapponese: ritrovare lo slancio per liberare il mondo dal nucleare; il Segretario generale Onu: deplorevole brandire la spada nucleare per minacciare il mondo

PUBBLICITÀ

Il primo ministro giapponese ha puntato il dito contro la Russia e le sue minacce  di usare armi nucleari  in occasione della commemorazione per il 78° anniversario del bombardamento atomico di Hiroshima da parte degli Stati Uniti.

"La devastazione causata dalle armi nucleari a Hiroshima e Nagasaki non potrà mai più ripetersi", ha dichiarato il primo ministro Fumio Kishida durante una cerimonia di domenica mattina.

Circa 140.000 persone morirono a Hiroshima il 6 agosto 1945 e altre 74.000 nel bombardamento atomico di Nagasaki tre giorni dopo, alla fine della Seconda guerra mondiale.

"Il Giappone, l'unica nazione ad aver subito bombardamenti atomici durante la guerra, continuerà ad impegnarsi per raggiungere un mondo libero dal nucleare", ha dichiarato Kishida, la cui famiglia è originaria di Hiroshima.

"La strada per raggiungere questo obiettivo sta diventando sempre più difficile a causa delle crescenti divisioni all'interno della comunità internazionale sul disarmo nucleare e della minaccia nucleare della Russia. In questa situazione, è ancora più importante ritrovare lo slancio internazionale per il raggiungimento di un mondo libero dal nucleare", ha sottolineato.

I suoi commenti hanno fatto eco a quelli del Segretario generale delle Nazioni unite, Antonio Guterres, pubblicati in una dichiarazione in occasione di queste commemorazioni, in cui ha deplorato che "alcuni Paesi stiano ancora una volta agitando sconsideratamente la spada nucleare, minacciando di usare questi strumenti di annientamento".

**Una voce sola contro le armi nucleari **

Di fronte a queste minacce, la comunità internazionale deve parlare con una sola voce. Qualsiasi uso di armi nucleari è inaccettabile", ha aggiunto Guterres.

Alla cerimonia, migliaia di persone, tra cui sopravvissuti, genitori, parenti e personalità straniere provenienti da ben 111 Paesi, hanno pregato per le vittime uccise o ferite nel bombardamento e hanno invocato la pace nel mondo.

Per il secondo anno consecutivo, Hiroshima non ha invitato Russia e Bielorussia a partecipare alla cerimonia a causa della guerra in Ucraina.

I partecipanti, la maggior parte dei quali vestiti di nero, hanno recitato una preghiera silenziosa alle 08:15 (23:15 GMT di sabato), l'ora in cui la prima arma nucleare mai usata in guerra fu sganciata su Hiroshima.

**La storia e le menti dell'atomica **

Kishida ha ospitato il vertice del G7 nella città all'inizio di quest'anno, dove ha insistito sul fatto che  il disarmo nucleare deve essere una priorità, portando i leader delle democrazie più ricche del mondo a visitare i monumenti e il museo del parco della Pace di Hiroshima.

Queste commemorazioni sono state precedute dalla recente uscita negli Stati Uniti del film "Oppenheimer", una biografia di Christopher Nolan su J. Robert Oppenheimer, uno dei più grandi scienziati del mondo. Robert Oppenheimer fu una delle menti, tra gli altri anche Enrico Fermi, a lavorare all'arma atomica che colpì Hiroshima e Nagasaki.

 .

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Nagasaki attende il tifone ma non rinuncia a commemorare le vittime dell'atomica

VivaTech 2024: l'AI al centro dell'attenzione alla fiera tecnologica francese

Stati Uniti, Biden sugli alleati India e Giappone: "Xenofobi perché non accolgono gli immigrati"