EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Paesi Bassi, il governo si spacca sulla politica migratoria

Il premier olandese Mark Rutte.
Il premier olandese Mark Rutte. Diritti d'autore Darko Vojinovic/AP
Diritti d'autore Darko Vojinovic/AP
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le dimissioni di Rutte arrivano dopo giorni di estenuanti e inconcludenti negoziati in particolare per la questione del ricongiungimento familiare per i migranti.

PUBBLICITÀ

Il premier olandese Mark Rutte si è dimesso questo venerdi sera per differenze insormontabili tra i vari partiti della coalizione che rendevano impossibile continuare a governare insieme.

“Non è un segreto che i partner della coalizione abbiano opinioni molto diverse sulla politica migratoria", ha dichiarato il premier dimissionnario. "E oggi, purtroppo, dobbiamo concludere che quelle differenze sono inconciliabili", ha concluso Rutte.

Si conclude così il mandato del quarto governo Rutte, nato nel gennaio 2022. Le elezioni dovrebbero tenersi in autunno.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'innovativo sistema olandese di assistenza agli anziani

Paesi Bassi, tre condannati per l'omicidio del giornalista Peter R. De Vries

Paesi Bassi, Geert Wilders: "Politica sui migranti più rigorosa di sempre" da nuovo governo