EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Il governo olandese cade per la legislazione sui migranti

Image
Image Diritti d'autore Robin UTRECHT / ANP / AFP
Diritti d'autore Robin UTRECHT / ANP / AFP
Di Euronews
Pubblicato il
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il premier Rutte passa la mano, fra le misure che gli sono costate il posto quella sul ricongiungimento familiare dei richiedenti asilo

PUBBLICITÀ

La coalizione alla guida del IV governo Rutte era formata dal Partito popolare per la libertà e democrazia (VVD), di cui è membro lo stesso primo ministro, dai liberali di D66, dai cristiano democratici dell'Appello cristiano democratico (Cda) e dai calvinisti dell'Unione Cristiana (Cu). A dividere la coalizione, secondo il De Telegraaf, sono state le misure volte a limitare il ricongiungimento familiare dei migranti che ha visto da un lato i partiti VVD e CDA e dall'altro, più aperturista, liberali e calvinisti. Secondo il quotidiano olandese è probabile, che a questo punto, si torni al voto nel mese di ottobre.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Paesi Bassi, tre condannati per l'omicidio del giornalista Peter R. De Vries

Paesi Bassi, Geert Wilders: "Politica sui migranti più rigorosa di sempre" da nuovo governo

Paesi Bassi: Greta Thunberg trattenuta dalla polizia durante una protesta