Ucraina, la guerra di trincea ripresa dalle telecamere sugli elmetti

il presidete ucrainio Volodymyr Zelensky
il presidete ucrainio Volodymyr Zelensky Diritti d'autore -/Ukrainian Presidential Press Office
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le immagini riprese dalle telecamere sugli elmetti dei soldati ucraini raccontano gli scontri di trincea a Bakhmut. La controffensiva di Kiev continua, ma i progressi sono esigui

PUBBLICITÀ

Le immagini riprese dalle telecamere fissate sugli elmetti dei soldati ucraine mostrano gli scontri a fuoco nelle trincee nei pressi di Bakhmut. Secondo quanto dichiarato da Kiev, il video mostrerebbe la terza brigata dell'esercito simulare un attacco contro la 57 brigatat fucilieri motorizzata dell'esercito russo.

L'avanzata prosegue

Prosegue la controffensiva ucraina lanciata lo scorso 5 giugno per liberare i territori occupati dalla Russia dopo l'invasione del 24 febbraio scorso. L'esercito d Kiev ha affermato che sta avanzando, ma i progressi sono lenti anche per la tenace resistenza russa. Le conquiste teritoriali sarebbero, in varie direzioni, dell'ordine delle centinaia di metri al giorno, per un totale di 130 chilometri quadrati, di cui 17 nell'ultima settimana.

Secondo notizie ancora da verificare, le forze ucraine avrebbero attraversato il fiume Dnipro e riconquistato il territorio sulla riva sinistra della provincia di Kherson. La mossa apre la strada a una futura possibile avanzata verso la Crimea, occupata dal 2014.

Secondo i canali Telegram filorussi, le truppe ucraine si sono impadronite del villaggio di Dachi, di fronte alla città di Kherson e vicino al distrutto ponte Antonivskyi. Hanno scavato e stanno cercando di stabilire una testa di ponte, hanno detto i canali.

Non ci sono stati commenti ufficiali da parte dell'alto comando militare ucraino, ma i rapporti suggeriscono che le unità ucraine stanno cercando di sfruttare nuove debolezze nella posizione difensiva della Russia, dopo il sabotaggio all'inizio del mese della diga di Kakhovka.

Nel Tweet: "La 128a Brigata di difesa della città di Dnipro ha diffuso un filmato che mostra le operazioni di combattimento nei pressi dell'insediamento di Rivnopil, recentemente liberato, sulla linea del fronte "Velyka Novosil"

Nel frattempo, il vice ministro della Difesa ucraino Hanna Maliar ha dichiarato che le truppe hanno liberato il villaggio di Rivnopil, nell'oblast di Donetsk. La presa della cittadina sarebbe avvenuta domenica, all'indomani della rivolta di Yevgeny Prigozhin contro il Ministero della Difesa russo, durante il quale alcune migliaia di mercenari del gruppo Wagner hanno preso il controllo della città di Rostov sul Don, uno snodo logistico fondamentale per coordinare le operazioni militari in Ucraina, e hanno cominciato ad avanzate verso nord fermandosi a 200 chilomentri da Mosca.

Zelensky a Donetsk

Lunedì il presidente Ucraino Volodymyr Zelensky ha visitato le truppe di stanza nel Donetsk e consegnato medaglie ai soldati impeganti nella liberazione dei territori occupati.

Nel tweet: "Le posizioni di prima linea delle truppe ucraine in direzione di Berdyansk. È molto importante essere qui oggi. Sono particolarmente lieto di salutare il 3° battaglione della Brigata Presidenziale Separata Hetman Bohdan Khmelnytskyi delle Forze di Terra delle Forze Armate dell'Ucraina.

Grazie per aver difeso l'Ucraina, combattendo per la nostra indipendenza e libertà - libertà per ognuno di noi. Abbiate cura di voi stessi. Se salverete le vostre vite, salverete l'Ucraina."

Nel frattempo Mosca ha dichiarato che due suoi jet da combattimento hanno intercettato un aereo da ricognizione della Royal Airforce britannica e due caccia Typhoon sconfinati nello spazio aereo russo sopra il Mar Nero.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Raid russo su Kramatorsk, peggiora il bilancio delle vittime

Ucraina, sale il bilancio dei morti nell'attacco missilistico di Kramatorsk

Guerra in Ucraina, Mosca dichiara agente straniero un giornalista della Bbc