Sicurezza rafforzata al confine con la Bielorussia

Frontiera tra Polonia e Kaliningrad, Russia
Frontiera tra Polonia e Kaliningrad, Russia Diritti d'autore Michal Dyjuk/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Michal Dyjuk/Copyright 2022 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Intanto è mistero intorno alla sorte del capo della Wagner Prigozhin, che dovrebbe essere in esilio proprio nel Paese di Lukashenko

PUBBLICITÀ

I Paesi confinanti con la Bielorussia stanno rivedendo la sicurezza ai confini, in seguito all'accordo del capo della milizia Wagner, in esilio lì per porre fine al suo "ammutinamento" in Russia

In Polonia, il premier e il Ministro della Difesa hanno ispezionato le truppe nel nord-est del Paese. "Abbiamo rafforzato le frontiere, il confine con la Bielorussia e la regione di Königsberg", dichiara in conferenza stampa Mariusz Blaszczak, ministro della Difesa polacco. "Siamo consapevoli di queste minacce e rispondiamo anticipando gli attacchi. Dopo tutto, da due anni stiamo affrontando un attacco ibrido al confine polacco. I soldati dell'esercito polacco prestano servizio al confine, rafforzando così la sicurezza della nostra patria".

Il presidente lituano Gitanas Nauseda ha dichiarato domenica che la NATO dovrà "rafforzare" il suo fianco orientale, se la Bielorussia dovesse ospitare Yevgeny Prigozhin e le sue truppe. Anche in Finlandia vengono prese misure di sicurezza, come spiega il ministro degli Esteri, Elina Valtonen: "La situazione è delicata e tutto può succedere. Continuiamo a monitorare la situazione molto da vicino". 

Intanto la Germania ha fatto sapere che invierà 4000 ulteriori soldati sul suolo lituano. "La Germania è pronta a dislocare permanentemente una brigata consistente in Lituania", ha dichiarato il ministro della Difesa tedesco Boris Pistorius, durante una visita a Vilnius questo lunedì.

Mistero sulla sorte di Prigozhin

Nel frattempo, è mistero sulle sorti del comandante della Wagner. A oltre 24 ore dall'annuncio dell'accordo per il ritiro delle truppe, arrivate a 200 km dalla capitale russa, non ci sono aggiornamenti sulla posizione del "cuoco di Putin". Secondo la Cnn, il suo addetto stampa ha fatto sapere che "darà notizie quando sarà possibile". 

L'ex direttore della CIA, il generale David Petraeus, ha avvertito Prigozhin di "stare molto attento alle finestre aperte", riferendosi alle misteriose morti di russi nei mesi scorsi, diversi dei quali sono proprio caduti dalle finestre.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Lavrov: "Wagner non perderà la sua fetta di torta africana e resteranno buoni rapporti con l'Africa"

Telefonata Zelensky-Biden: "Il regime di Putin è debole"

Polonia, pro vita in marcia contro l'estensione del diritto all'aborto proposta dal governo