Portogallo, riprese le ricerche del corpo di Madeleine McCann: sul posto agenti inglesi e tedeschi

Image
Image Diritti d'autore AP
Di Michela Morsa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Le autorità portoghesi avevano annunciato lunedì l'avvio di nuove perquisizioni "su richiesta della polizia tedesca", che sospetta di un uomo condannato in Germania per lo stupro di una donna nei pressi della località dove è scomparsa la bambina nel 2007

PUBBLICITÀ

Martedì mattina sono riprese le ricerche del corpo di Madeleine McCann, la bambina britannica scomparsa nel nulla il 3 maggio 2007 in un resort di Praia da Luz, nell'Algarve, a soli tre anni. Quando si sono perse le sue tracce, Madeleine si trovava nella stessa stanza d'albergo del fratello e della sorella gemelli, che all'epoca avevano 2 anni, mentre i genitori cenavano con amici in un ristorante vicino. 

Le indagini si stanno concentrando sulla zona circostante la diga di Arade, a Silves, a circa 50 chilometri dalla località di villeggiatura dove Madeleine soggiornava con la famiglia al momento della scomparsa.

Come anticipato lunedì dalle autorità portoghesi, la perquisizione dell'area è stata richiesta dagli inquirenti tedeschi, che da tempo indagano sul possibile coinvolgimento di un loro cittadino, Christian Brueckner. L'uomo, 47 anni, sta scontando una condanna a sette anni di carcere in Germania per lo stupro di una donna statunitense proprio a Praia da Luz e nell'ottobre 2022 è stato accusato di altri cinque reati sessuali, commessi sempre in Portogallo, dove ha vissuto per diverso tempo. 

Le autorità tedesche sospettano quindi che l'uomo, che si trovava in Algarve nel maggio del 2007 e frequentava spesso l'area sotto ispezione, sia responsabile della scomparsa e dell'uccisione di Madeleine, sebbene non sia stato mai formalmente accusato e abbia sempre negato qualsiasi coinvolgimento nel caso. 

Le ricerche

Già dalle 8 di mattina, tra i 20 e i 30 agenti si sono radunati sul posto, piantonati da decine di giornalisti. Le perquisizioni, come confermato dall'ufficio del procuratore tedesco responsabile del caso, sono condotte dalla polizia giudiziaria portoghese e coadiuvate dalle autorità tedesche e britanniche. Gli agenti hanno allestito una tenda blu di base e hanno isolato l'area dai media e dal pubblico. Più di una dozzina di auto e furgoni sono stati visti arrivare nella zona.

Le autorità tedesche hanno rilasciato un comunicato scritto in cui specificano che "per ragioni tattiche di indagine, al momento non vengono rilasciate informazioni più dettagliate sul contesto", ma confermano che "sono in corso misure procedurali penali nell'ambito delle indagini sul caso Madeleine McCann".

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Sudan, sempre più bambini rimangono coinvolti nel conflitto

Papa Francesco: aiuteremo l'Ucraina nel rimpatrio dei bambini

Bambini e famiglie povere, gli aiuti differenziati in Europa