Viminale: nel 2022 oltre 100.000 migranti sono sbarcati in Italia

Access to the comments Commenti
Di Cinzia Rizzi  Agenzie:  ANSA
Migranti sbarcano al porto di Catania, novembre 2022
Migranti sbarcano al porto di Catania, novembre 2022   -   Diritti d'autore  Massimo di Nonno/Copyright 2022 The AP. All rights reserved

Egitto, Tunisia, Bangladesh, Siria e Afghanistan sono i principali Paesi di origine dei migranti che nel 2022 sono sbarcati in Italia. E sono stati anche molti di più rispetto agli anni precedenti. Sono 104.061 i migranti arrivati via mare nel corso dell'anno appena concluso, in netto aumento rispetto ai poco più di 67.000 del 2021e al 2020 quando arrivarono nei porti italiani 34mila persone. 

È quanto emerge dai dati aggiornati diffusi dal Viminale, nei quali si specifica anche che il mese con più sbarchi è stato agosto, 16.822, mentre a marzo sono stati 1.358.

"Questa è un'emergenza nazionale", ha detto il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi in un'intervista a Repubblica, durante la quale ha sottolineato come "il sistema di accoglienza sul territorio sia già al collasso".

I dati del Viminale si riferiscono solo ai migranti che arrivano via mare, ma in realtà sempre più persone cercano di raggiungere l'Italia anche via terra, attraverso la rotta balcanica. 

Solo in autunno il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, aveva lanciato l'allarme: "La mole di migranti arrivati nella nostra zona in quest'ultimo periodo è davvero impressionante. Spero che il governo ci aiuti, perché l'emergenza migranti non è solo a Lampedusa". Secondo il primo cittadino del capoluogo friulano ogni giorno 200-300 persone, tra richiedenti asilo e irregolari, varcano il confine sloveno.

Video editor • Cinzia Rizzi