This content is not available in your region

Il drone che ha reso Ihor lo studente dell'anno

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
Ihor Klymenko, vincitore del Global Student Prize 2022
Ihor Klymenko, vincitore del Global Student Prize 2022   -   Diritti d'autore  Chegg.org

Si può diventare un rivoluzionario nel bel mezzo di una guerra? È capitato al giovane ucraino Ihor Klymenko, che ha vinto il Global Student Prize di Chegg.org. Il 17enne è stato nominato studente dell'anno per aver creato un drone che rileva mine antiuomo a distanza di due centimetri e fornisce le coordinate della loro posizione.

"Possono volerci circa dieci anni per sminare i territori dell'ucraina, ma questa tecnologia può essere una rivoluzione perché stiamo rendendo questo processo più veloce e più sicuro", ha spiegato Ihor. "La mia missione è creare non solo un dispositivo per rilevare, ma anche per rimuovere le mine, eliminando il rischio per l'uomo nello sminamento di un territorio", ha continuato. 

Il contributo dell'Intelligenza artificiale

Volando, il quadcopter individua le mine senza farle esplodere. Ihor sta ora lavorando per migliorare il drone aggiungendo nuove tecnologie, come una funzionalità grazie alla quale il drone spruzzerebbe vernice per contrassegnare la posizione della bomba. L'Intelligenza artificiale invece permetterebbe di identificare il tipo di mina terrestre e di capire la linea d'azione da seguire.

"Credo che quella di Ihor sia una grande idea perché viene dalle difficoltà della vita quotidiana: lui non è partito semplicemente dalla voglia di inventare qualcosa, ma dai bisogni quotidiani", dice Mikko-Pekka Hanski, fondatore della ong che ha sostenuto l'idea del giovane ucraino.

All'inizio della guerra Ihor si è trasferito in campagna e nella cantina dove si è rifugiato ha lavorato al progetto che dura da ormai otto anni e che ha ricevuto due brevetti ufficiali dall'Ucraina. Da quando è iniziata la guerra in Crimea ha una missione: aiutare i soldati ucraini a vincere la guerra nel suo Paese.