EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Estate, tempo di abbandoni

Image
Image Diritti d'autore INA FASSBENDER/AFP or licensors
Diritti d'autore INA FASSBENDER/AFP or licensors
Di Alberto De Filippis
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il timore del futuro, la guerra in Ucraina e la vita sempre più costosa frenano le adozioni

PUBBLICITÀ

Estate, tempo di vacanze e purtroppo, tempo di abbandoni degli animali. Dalla Francia, all'Italia, alla Spagna, i rifugi sono pieni e le associazioni che si occupano del salvataggio dei pelosi a quattro zampe non riescono a far fronte all'emergenza. In Francia gli abbandoni non sono stati record, ma le strutture erano già piene dopo gli anni dell'emergenza Covid e la gente non adotta terrorizzata da eventuali costi futuri, dal timore dell'inverno e di un'inflazione che morda sempre di più.

E poi c'è il problema gattini. Quasi tre anni di crisi sanitaria, di guerra in Ucraina e di costi alti ha portato ad una quasi totale interruzione delle sterilizzazioni. 

In Francia possono costare dai 250 euro a salire. Questo ha provocato un'esplosione della popolazione, soprattutto fra i randagi. Decine di gattini vngono portati ogni giorno ai rifugi e non sono tutti degli abbandoni. Si tratta anche di esemplari che la gente trova nel giardino o in garage. Animali che, se non adottati. Nell'esagono, ad esempio, potranno anche essere sacrificati.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Caccia, procedura d'infrazione contro l'Italia: le posizioni di cacciatori e animalisti

Messico, animalisti contro la corrida: manifestazione davanti al Congresso

Orso M90 abbattuto in Val di Sole: protesta degli animalisti a Trento