This content is not available in your region

"Musica per la Pace": concerto alla Fenice di Venezia per l'Ucraina

Access to the comments Commenti
Di Euronews Culture
euronews_icons_loading
L'Orchestra Sinfonica nazionale ucraina a Venezia.
L'Orchestra Sinfonica nazionale ucraina a Venezia.   -   Diritti d'autore  Screengrab

Questa è..."Musica per la Pace": 

Un concerto al Teatro La Fenice di Venezia. 
L'ennesimo appello per un immediato cessate il fuoco in Ucraina.
Il messaggio di fratellanza è stato lanciato domenica sera, 1° maggio, nel corso del concerto “Musica per la Pace”, promosso dalla Regione Veneto e dal Comune di Venezia.

Una serata di musica e solidarietà, durante la quale si è esibita la National Symphony Orchestra of Ukraine, la più prestigiosa orchestra ucraina, fondata nel 1918.

Si è trattato dell'unica data in Italia, e tra le poche in Europa, per l'Orchestra Sinfonica ucraina, ormai impossibilitata a esibirsi in patria a causa della guerra.

Durante il concerto è stata diretta dal Maestro Volodymyr Sirenko per la prima parte di musica e compositori ucraini, durante la quale è stata eseguita laSinfonia n. 3 in si minore op. 50 'Peace will defeat war' di Borys Ljatošyns’kyj oltre al Concerto per violino e orchestra n. 2 di Jevhen Stankovyč, con la partecipazione straordinaria del violinista ucraino Dima Tkachenko.

Screengrab
I violini dell'Orchestra Sinfonica ucraina.Screengrab

Nella seconda parte del concerto, con la direzione di Johannes Skudlik, brani di musica italiana (Giuseppe Verdi, La forza del destino: ouverture; Francesco Cilea Adriana Lecouvreur «Io son l’umile ancella»; Gaetano Donizetti L’elisir d’amore «Una furtiva lagrima»; Giacomo Puccini Manon Lescaut intermezzo; Pietro Mascagni Cavalleria rusticana «Voi lo sapete, o mamma»; Giuseppe Verdi Macbeth «Ah, la paterna mano»; Mykola Lysenko Taras Bulba ouverture).

Il concerto, con la partecipazione straordinaria della celebre soprano Fiorenza Cedolins e del tenore ucraino Vasyl Solodkyy, è stato realizzato sotto direzione artistica del Maestro Alberto De Piero.

Il commento del produttore dell'Orchestra Sinfonica ucraina, Oleksandr Hornosta:
"Questo concerto fa parte del progetto del ministero della Cultura ucraino, in modo da mantenere i migliori artisti e musicisti del Paese, senza che siano obbligati ad andare al fronte: c'è bisogno di loro all'estero, per sostenere e supportare la causa dell'Ucraina".