This content is not available in your region

Berna, Parigi, New York si tingono di giallo e blu: marce di solidarietà per l'Ucraina

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Berna, Parigi, New York si tingono di giallo e blu: marce di solidarietà per l'Ucraina
Diritti d'autore  Peter Klaunzer/AP

Parigi, Londra, New York. Le capitali del mondo occidentale si vestono di giallo e blu per un altro sabato di manifestazioni in solidarietà col popolo ucraino, contro l'invasione russa.

A Berna migliaia di persone si sono radunate nella Bundesplatz. presenti anche il presidente della confederazione svizzera Iganzio Cassis e l'ambasciatore ucraino. Il capo di Stato ucraino Volodymyr Zelensky ha partecipato virtualmente con un video messaggio ed ha chiesto al suo omologo di congelare i conti degli oligarchi (che negli ultimi anni hanno affollato le bamche svizzere) e a Nestlé, multinazionale dell'alimentare, di lasciare il mercato russo, dove ancora opera. "Continuate a fare affari in Russia - ha denunciato Zelensky - mentre la gente di Mariupol è senza cibo né acqua sotto le bombe".

Si manifesta per la pace a Londra su chiamata del sindaco e al London Coliseum, sede dell'English National Opera si tiene anche una serata di gala organizzata da etoiles di tutto il mondo.

A Parigi i francesi sono scesi in piazza per l'Ucraina in place della République e a New York pure in migliaia hanno sfilato con la bandiera blue e gialla; nella grande mela c'è la "marcia delle madri" in solidarietà con tutte quelle donne che hanno dovuto lasciare l'Ucraina coi figli, mentre gli uomini non hanno potuto.

Ad Atene la diaspota ucraina si è ritrovata in piazza questo sabato: in una mano la bandiera del loro Paese, nell'altra quella europea.