Paralimpiadi: retromarcia del Comitato Internazionale, esclusi gli atleti russi e bielorussi

Paralimpiadi: retromarcia del Comitato Internazionale, esclusi gli atleti russi e bielorussi
Diritti d'autore Ng Han Guan/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Di Cristiano TassinariEuronews - Agenzie internazionali
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Non più "neutrali", senza bandiera, nè medaglie. Atleti russi e bielorussi esclusi a tutti gli effetti dai Giochi Paralimpici di Pechino, su pressione di altre federazioni sportive. "Siete vittime delle azioni dei vostri governi", ha commentato Andrews Parsons, presidente del Comitato Paralimpico

PUBBLICITÀ

Niente Paralimpiadi per 83 atleti russi e bielorussi.

Il Comitato Paralimpico Internazionale (IPC) ha escluso gli atleti di Russia e Bielorussia dalle Paralimpiadi Invernali di Pechino, in programma dal 4 al 13 marzo.

Si tratta di un sorprendente cambiamento di posizione da parte dei vertici del Comitato Paralimpico, dopo che inizialmente avevano stabilito che gli atleti russi e bielorussi avrebbero potuto partecipare come "neutrali", ma senza colori nazionali, nè bandiere, nè tantomeno medaglie da vincere ufficialmente (Russia e Bielorussia non sarebbero comparse nel medagliere).

Questo il tweet che ufficializza l'esclusione degli atleti russi e bielorussi.

Secondo il Comitato Paralimpico Internazionale, molte federazioni sportive di altrettanti Paesi hanno espresso l'intenzione di rifiutarsi di competere contro gli atleti di Russia e Bielorussia, boicottando di fatto i Giochi.

Joe Toth/Olympic Information Services/IOC
Il "cappellino della pace" di Lee Reaney, un giornalista canadese che lavora per il "Kyiv Post".Joe Toth/Olympic Information Services/IOC

La decisione del presidente del Comitato Paralimpico Internazionale, Andrew Parsons - giustificata dalla necessità di garantire la sicurezza e la protezione degli atleti - è stata, però, ampiamente criticata dai vertici sportivi di Mosca e Minsk.

"Siete vittime delle azioni dei vostri governi".
Andrew Parsons
presidente Comitato Paralimpico Internazionale
Joe Toth/Olympic Information Services/IOC
Andrew Parsons (a destra), presidente del Comitato Paralimpico Internazionale, insieme al portavoce Craig Spence.Joe Toth/Olympic Information Services/IOC

Tradizionalmente, la Russia attribuisce grande importanza ai Giochi Olimpici e Paralimpici, essendo una sorta di vetrina per i successi nazionali.

Appena un mese fa, il 4 febbraio, il presidente russo Vladimir Putin è stato uno dei pochi leader stranieri ad assistere all'apertura delle Olimpiadi invernali di Pechino 2022.
Ma, da allora, il mondo è cambiato.

Sue Ogrocki/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Vladimir Putin alla cerimonia d'apertura delle Olimpiadi invernali di Pechino 2022. (4 febbraio '22).Sue Ogrocki/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved
Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Fuga da Mosca, le grandi aziende lasciano la Russia

Pechino, Olimpiadi invernali al via tra restrizioni e tensioni diplomatiche

Olimpiadi invernali solo se "a misura di clima". E pazienza se la neve è artificiale, come a Pechino