This content is not available in your region

Izmir, il "Paradiso" dei melograni (ma occhio ai pesticidi vietati)

Access to the comments Commenti
Di Cristiano Tassinari  & Euronews Turkey
euronews_icons_loading
Così si raccolgono i melograni...
Così si raccolgono i melograni...   -   Diritti d'autore  Screengrab

Il Paradiso del melograno è a Izmir, in Turchia, sul Mar Egeo.

Qui si produce il 40% dei melograni turchi, al momento i più richiesti sul mercato globale.

E sono tempi d'oro per i produttori: l'anno scorso le esportazioni sono aumentate di quasi il 20% e I volumi di vendita hanno raggiunto quasi le 180 mila tonnellate.

I melograni turchi, insomma, vanno a ruba. E pare che ne sia ghiotto anche il presidente Erdoğan...

Screengrab
Una bella cassetta di melograni turchi.Screengrab

Boom di melograni...grazie alla pandemia

Ricchi di vitamine e buonissimi come succhi di frutta (e con una certa fama da portafortuna), la richiesta di melograni è sorprendentemente aumentata...grazie alla pandemia.
Nel 2020, la Turchia ha guadagnato 126 milioni di dollari sui melograni, mentre nel 2021, l'economia turca ha guadagnato 132 milioni di dollari grazie ai melograni e l'obiettivo per il 2022 è raggiungere quota 150 milioni di dollari.
E si stanno piantando nuovi frutteti...

Il presidente degli esportatori della regione dell'Egeo, Hayrettin Uçak, spiega:
"Anche il prezzo per l'export è aumentato, ma resta concorrenziale. La resa dei melograni è scesa l'anno scorso a causa del freddo durante il periodo di fioritura degli alberi. Speriamo che il 2022 sia un anno migliore in termini di resa".

Screengrab
"Il prezzo dei melograni turchi è concorrenziale".Screengrab

Però, quei pesticidi...

I principali acquirenti di melograni turchi sono Iraq, Germania e Russia. Ma anche Paesi Bassi, Ucraina e Bielorussia.
E tutto filava liscio, almeno fino a quando l'associazione russa per i diritti dei consumatori non ha vietato l'ingresso in Russia a 10.000 tonnellate di melograni turchi, in quanto sono state trovate tracce di pesticidi vietati...
Solo un incidente di percorso?

Un business "fruttuoso"

Le piantagioni di melograno sono una preziosa risorsa economica per questa regione occidentale della Turchia. La coltivazione di questo frutto, che richiede una scarsa irrigazione e si adatta ai terreni più asciutti, permette agli agricoltori locali di conservare margini lordi relativamente ampi. Un altro fattore chiave del successo di questo frutto è la sua rapidità di produzione: le piantagioni di melograno raggiungono infatti il pieno regime dopo soli cinque anni, con un investimento iniziale piuttosto basso.

Una serie di fattori che permettono al piccolo frutto turco di essere competitivo sugli scaffali esteri nonostante la concorrenza di India, Iran, Israele e Cina.