ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Kabul: due attacchi all'aeroporto, un altro in centro, decine di vittime

Access to the comments Commenti
Di euronews
euronews_icons_loading
Il fumo causato da una delle esplosioni all'aeroporto di Kabul.
Il fumo causato da una delle esplosioni all'aeroporto di Kabul.   -   Diritti d'autore  Wali Sabawoon/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Dimensioni di testo Aa Aa

Morti, feriti e civili in fuga: all'aeroporto di Kabul è l'inferno.

Sono due le esplosioni avvenute nei pressi di un cancello d'ingresso allo scalo.

Una terza esplosione è avvenuta invece in pieno centro, distaccata dalle altre due, quando in Italia era già sera.

Ed ancora, una quarta, forte esplosione è stata nitidamente udita nella tarda serata italiana, ancora in prossimità dello scalo aeroportuale.

Si contano vittime su vittime (almeno 72), tra cui anche diversi bambini ed oltre 130 i feriti.

Dal Pentagono, arriva conferma del decesso anche di 12 militari statunitensi (oltre a 15 feriti).

L'ISIS rivendica gli attentati

Gli attacchi sono stati rivendicati da una cellula dell'ISIS, per l'esattezza dall'ISIS-K, l'Islamic State della provincia afghana del Khorasan.

Gli scoppi sono stati seguiti da diversi spari, compreso quello al C-130 italiano in fase di decollo che non ha fatto danni né feriti.

Emergency ha subito comunicato che nel suo ospedale di Kabul sono arrivati circa 60 feriti e sei vittime.

Talebani condannano l'attentato

Alcuni testimoni hanno dichiarato che è stato colpito anche l'esterno un hotel che ospitava statunitensi: almeno tre feriti.

Colpi di mitragliatrice durante il decollo di un aereo italiano: secondo l'intelligence si è trattato di spari delle truppe afghane per disperdere la folla al gate dell'aeroporto.

I talebani dagli altoparlanti invitano gli afghani a restare a casa e non uscire: i fondamentalisti al governo hanno "condannano categoricamente quanto accaduto" all'aeroporto di Kabul. Lo ha dichiarato in una nota il portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid.

Mujahid ha dichiarato di non avere ancora informazioni sui possibili responsabili dell'attentato, che fonti di Usa e Gb attribuiscono all'Isis.

Negli scorsi giorni, gli 007 americani e britannici avevano lanciato l'allarme sul rischio di attentati.

Le ambasciate di Stati Uniti, Australia e Regno Unito avevano avvertito i loro cittadini di non recarsi allo scalo citando "minacce alla sicurezza fuori dai cancelli".

Marise Payne, ministro degli Esteri australiano, ha invitato tutti gli australiani presenti a Kabul a restare in luoghi sicuri in attesa di ulteriori informazioni. La situazione nel Paese, prosegue la nota, è di estremo pericolo.

Difesa: nessun italiano coinvolto

Nessun italiano è stato coinvolto nell'esplosione presso l'aeroporto di Kabul: la deflagrazione è avvenuta in un'area distante da dove stanno operando i militari italiani per le ultime fasi dell'operazione Aquila e l' evacuazione dei cittadini afghani.

Non c'è più sicurezza per le strade e nello scalo che era e resta l'unica speranza per decine di migliaia di persone di fuggire dai talebani tornati al potere.

Biden minaccia rappresaglie

Il presidente americano Joe Biden, che aveva in programma un bilaterale col premier israeliano Bennett, si è riunito nella Situation Room della Casa Bianca assieme al suo team della sicurezza nazionale, tra cui il segretario di stato Antony Blinken e il capo del Pentagono Lloyd Austin.

La prima decisione è il ritiro immediato dell'Ambasciata americana da Kabul.

Biden ha poco velatamente minacciato rappresaglie contro lo Stato islamico del Khorasan, in risposta agli attentati odierni che hanno visto anche il decesso di militari statunitensi.

Le reazioni internazionali

"Condanno fermamente gli attacchi codardi e disumani - twitta Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea - è fondamentale fare di tutto per garantire la sicurezza delle persone".

Jens Stoltenberg, segretario generale della NATO, auspica come "priorità quella di evacuare il maggior numero di persone in sicurezza il più rapidamente possibile",

"Non conosciamo tutti i dettagli - dice Angela Merkel, cancelliera tedesca - ma i terroristi stavano prendendo di mira le persone che aspettavano fuori dai cancelli dell'aeroporto sperando di andarsene.

Vogliono sicurezza e libertà per se stessi e quindi questo è un attacco assolutamente orrendo in una situazione molto, molto tesa, penso alle vittime e ai loro familiari".

Boris Johnson, primo ministro britannico, attacca gli autori degli attentati, ribadendo che potevano tuttavia essere preventivabili.

"Abbiamo sempre saputo che questo era un momento in cui, ovviamente, ci sarebbero state particolari vulnerabilità al terrorismo, agli attacchi terroristici di opportunismo - afferma - noi li condanniamo, penso siano spregevoli, ma temo siano qualcosa cui avremmo dovuto prepararci: non interromperanno i nostri progressi, andremo avanti con questa evacuazione".

Per chiudere, si schiera contro gli attentati anche il portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid: "L'Emirato Islamico condanna fermamente l'attentato contro i civili all'aeroporto di Kabul - sicrive - l'esplosione è avvenuta in una zona dove le forze statunitensi sono responsabili della sicurezza, i malintenzionati saranno fermati e trattati con rigore".