ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Turista ucciso a bordo di un traghetto in Finlandia: 34 anni dopo via al processo

La "MS Viking Sally" a Stoccolma. La nave fu venduta a Nordström & Thulin (Estline) nel 1993 e affondò dopo un incidente nel Mar Baltico nel 1994.
La "MS Viking Sally" a Stoccolma. La nave fu venduta a Nordström & Thulin (Estline) nel 1993 e affondò dopo un incidente nel Mar Baltico nel 1994.   -   Diritti d'autore  Maritime Museum, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons
Dimensioni di testo Aa Aa

Sono passati quasi 34 anni da quando due turisti tedeschi, un ragazzo di 20 anni e la sua ragazza di 22, furono aggrediti a bordo della MS Viking Sally. Il ragazzo morì, mentre la giovane fu ferita gravemente. Oggi è cominciato il processo al principale indiziato del crimine, un danese che ora ha 51 anni: è accusato di omicidio e tentato omicidio, ma lui nega le accuse.

Il processo si svolge nel tribunale distrettuale della città finlandese di Turku, circa 150 chilometri a ovest di Helsinki. La città era la destinazione finale della MS Viking Sally, che era in viaggio da Stoccolma nel 1987 quando avvenne l'incidente.

I due turisti tedeschi avevano intrapreso un tour della Scandinavia zaino in spalla. La notte dell'aggressione si trovavano sul ponte esterno del traghetto. A lanciare l'allarme furono i compagni di viaggio che, dopo avere notato una pozza di sangue sul ponte, avevano allertato l'infermiera di bordo.

I due furono trasportati alla clinica di Turku con un elicottero di soccorso. I medici non poterono fare nulla per il ragazzo, mentre la giovane sopravvisse nonostante la gravità delle ferite. La polizia finlandese ha indagato a lungo sul crimine e nel 2016 ha ripreso in mano il caso.

Il procuratore titolare delle indagini ha parlato di un delitto particolarmente efferato, sottolineando che l'aggressore deve aver colpito più volte la testa delle due vittime. Questo lunedì sarà letto d'accusa, mentre nei prossimi giorni saranno esaminate le prove. Le arringhe finali sono attese alla fine della settimana, ma la data della sentenza non è ancora stata stabilita.

Nel 1993 il traghetto scandinavo sul quale è avvenuto l'omicidio fu venduto alla compagnia svedese-estone EstLine e ribattezzato Estonia. Un anno dopo affondò nel Mar Baltico, in un naufragio che è ancora considerato il peggiore nella storia del dopoguerra in Europa. Il traghetto affondò in 30 minuti e i soccorsi arrivarono troppo tardi per 852 delle 989 persone a bordo.