ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid: indici in aumento, vaccinazioni a rilento

Di euronews
euronews_icons_loading
Covid: indici in aumento, vaccinazioni a rilento
Diritti d'autore  Alessandra Tarantino/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

L'arrivo dei primi lotti del vaccino Oxford/Astrazeneca in Gran Bretagna non scongiura il rischio di una prossima scarsa disponibilità. Per questo le autorità sanitarie, con una decisione criticata da molti, hanno allungato i tempi tra la prima dose e il richiamo da tre a 12 settimane, per poter raggiungere la platea più vasta possibile. Coi numeri della pandemia ancora in crescita, i sindacati di settore chiedono al governo il rinvio della riapertura delle classi.

Gareth Fuller/AP
Il vaccino della britannica AstraZenecaGareth Fuller/AP

Arcuri alle Regioni: "Il traguardo minimo è 65.000 vaccinazioni al giorno"

In Italia, dove gli esperti lanciano l'allarme per il rischio di una terza ondata, la campagna vaccinale ha raggiunto 67.000 cittadini, secondo paese in Europa, ma lo stesso si registrano lentezze e ritardi. Secondo il commissario per l'emergenza Covid, Arcuri, "se le Regioni non arrivano a somministrare 65.000 dosi giornaliere si rischia il flop".

Alessandra Tarantino/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Operazioni di vaccinazione al Don Orione di RomaAlessandra Tarantino/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved

Francia in ritardo sulla campagna di vaccinazione: "Bisogna accelerare"

Lo stesso rischio che corre la Francia, ultimo dei grandi paesi per vaccini somministrati, solo 352 finora, e in gran parte a medici e infermieri. Frédéric Batteaux, primario di Immunologia all'ospedale di Cochin: "Abbiamo ricevuto più di 100 telefonate in poche ore da operatori sanitari che chiedevano di essere vaccinati. È necessario poter rispondere e rispondere molto rapidamente". Intanto le autorità da sabato hanno irrigidito i divieti, e in 15 dipartimenti sono state imposte 12 ore di coprifuoco.

AFP
Il 27 dicembre vicino a Parigi la vaccinazione del "paziente zero"AFP

In Grecia il governo ha annunciato una proroga ulteriore del regime di blocco in vigore da due mesi, mettendo fine a una tendenza ad alleggerire le misure che era stata tollerata durante le feste di fine d'anno.

Dopo i test, si fa sul serio: via libera dell'India ai vaccini

Sì dell'India al vaccino della locale Bharat Biotech e a quello di AstraZeneca. Dopo le simulazioni degli scorsi giorni, il prossimo passo è la vaccinazione di trecentomilioni di persone, appartenenti a categorie prioritarie, entro il mese di agosto. Per rispettare i tempi, in un paese da quasi un miliardo e mezzo di abitanti, AstraZeneca ha appaltato a un colosso farmaceutico locale la produzione di un miliardo di dosi, destinate anche ad altri paesi in via di sviluppo. Con oltre dieci milioni di casi, l'India è il secondo paese al mondo più colpito dal Covid, dopo gli Stati Uniti.

Mahesh Kumar A/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.
Un paziente si sottopone a un test per il depistaggio del Covid, nella città indiana di HyderabadMahesh Kumar A/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved.

Australia: a Sydney mascherina per tutti (ma cinema e teatri non chiudono)

Da questo lunedì mascherine obbligatorie in tutta la regione della Greater Sydney, nel sud-est dell'Australia. Centosettanta casi appena di Coronavirus, nell'area interessata, che però già inducono le autorità a correre ai ripari: 200 dollari locali, quasi 130 euro, per i trasgressori, numero chiuso per matrimoni, funerali e palestre, ma economia e cultura non si fermano. Con la mascherina, ma si potrà continuare ad andare anche al cinema e a teatro.

Mark Baker/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Cinema, teatri e negozi tra i luoghi in cui da questo lunedì sarà obbligatorio portare la mascherina nella regione della Greater SydneyMark Baker/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved