ULTIM'ORA
This content is not available in your region

In Somalia sembra che il coronavirus non esista

Di Alberto De Filippis
euronews_icons_loading
Images
Images   -   Diritti d'autore  AP Photo
Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre i paesi più ricchi hanno iniziato a inoculare i vaccini anti-coronavirus, la Somalia rimane una delle nazioni dove gran parte della popolazione sembra non aver preso sul serio il rischio. Le poche voci dissonanti temono che sia più letale di quanto si dica e che il numero di vittime sia molto più atto. Con varie parti del paese ancora sotto il controllo di gruppi estremisti come gli al-Shabaab il rischio che il virus diventi endemico in alcune aree difficili da raggiungere è forte.

Il paese è troppo instabile per poter organizzare un qualsiasi piano pandemico e mentre altri paesi africani sono corsi ai ripari anche ricorrendo ai vaccini russo Sputnik 5 e cinese Sinotech, Mogadiscio non sembra nelle condizioni di fare altrettanto. Anche nei luoghi pubblici come le moschee, il distanziamento è inesistente. I medici sono preoccupati.

Un dottore, dice: "Il virus è già qui. Gli anziani muoiono ma non ci sono indagini post mortem in Somalia al momento. Le persone stanno morendo senza che nessuno ne conosca il motivo".

La prossima sfida in Somalia non è semplicemente ottenere i vaccini, ma anche convincere la popolazione ad accettarli.