Una prima storica: nominata una nativa americana al dipartimento dell'Interno statunitense

Deb Haaland
Deb Haaland Diritti d'autore J. Scott Applewhite/Copyright 2020 The Associated Press. All rights reserved
Di redazione italiana
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Salutata positivamente non solo dagli indiani d'America ma anche dagli ambientalisti, la nomina del presidente Biden deve essere confermata dal senato

PUBBLICITÀ

Una nomina che va al di là dei simboli quella dei Deb Haaland, 60 anni, che potrebbe diventare la prima nativa americana a guidare il dipartimento dell'Interno statunitense. 

Haaland,  deputata eletta in una circoscrizione del New Mexico, appartiene all’etnia Pueblo of Laguna. La scelta di Biden è una scelta di rottura ma incontra i consensi di indiani d’America, ambientalisti, e dell'ala più verde dei Democratici.

È comunque una vittoria che vale doppio per i nativi, negli Stati Uniti il ministero dell’Interno si occupa  di gestione delle risorse naturali, patrimonio forestale, parchi nazionali e riserve e  da questo ministero passano decisioni cruciali come i permessi di trivellazione per estrarre petrolio e gas. 

Spesso in passato gli interessi delle grandi multinazionali petrolifere sono passati sopra i diritti delle tribù autoctone, alle quali sono state assegnate riserve e territori in alcune delle zone naturali più belle e incontaminate del Paese.

La nomina è stata salutata con orgoglio e gioia dal presidente della commissione Risorse naturali della Camera dei rappresentanti Raul Grijalva e dal presidente della Nazione Navajo Jonathan Nez.

Sul clima, ha commentato il presidente americano Joe Biden, ha nominato un "team brillante, collaudato e pionieristico capace di  affrontare la minaccia  del cambiamento climatico con una risposta nazionale unificata, radicata nella scienza e nell'equità. Condividono la mia convinzione che non abbiamo tempo da perdere per affrontare la crisi climatica, proteggere la nostra aria e l'acqua potabile e rendere giustizia alle comunità che da tempo si fanno carico dei danni ambientali".

Entrambi i genitori della Haaland erano veterani della Marina, lei si descrive come una madre single che spesso è stata costretta a fare affidamento sui buoni pasto per arrivare a fine mese. Dice che sta ancora pagando i prestiti fatti per pagar gli studi a se stessa e alla figlia. 

La nomina fatta dal presidente americano Joe Biden deve essere adesso confermata dal senato. 

 In precedenza, il funzionario amministrativo di più alto rango noto per avere origini native americane è stato Charles Curtis, vice presidente di Herbert Hoover, la madre aveva sangue della tribù Kaw.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, il più longevo leader repubblicano Mitch McConnell si dimette

Stati Uniti, Donald Trump dichiarato ineleggibile anche in Illinois: annuncia ricorso

Scoppio portellone aereo: a Boeing 90 giorni per rispettare gli standard di sicurezza