ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Ungheria e adozioni gay; le famiglie arcobaleno: "Ci fate sentire sbagliati"

euronews_icons_loading
Ungheria e adozioni gay; le famiglie arcobaleno: "Ci fate sentire sbagliati"
Diritti d'autore  photo grab from euronews video
Dimensioni di testo Aa Aa

La bomba è scoppiata due settimane fa quando il governo ungherese ha presentato una proposta di legge che vieterebbe alle coppie omosessuali l'adozione, impedendo anche l'escamotage utilizzato oggi e cioè che solo uno dei due adotta. I diretti interessati nonché le associazioni LGBT e gli attivisti per i diritti umani, dal giorno della proposta sono in subbuglio. Márton e Ádám sono una coppia omosessuale che ha già adottato un bimbo che ora ha 4 anni. Ádám denuncia come si sentono: "L'argomento è preponderante nel dibattito pubblico e ogni volta che accendi la TV, senti che non siamo una buona famiglia e non meritiamo di vivere felici come facciamo ora."

Ogni volta che accendi la TV, senti che non siamo una buona famiglia e non meritiamo di vivere felici come facciamo ora
Adàm
genitore gay

Márton e Ádám raccontano di una diffusa accettazione sociale "Amici, vicini, famiglia, anche nella casa di campagna tutti ci accettano e tutti sanno tutto di noi, non è mai stato un grosso problema", spiegano.

La madre è una donna, il padre un uomo

Ma ora il governo vuole inserire in costituzione un emendamento che recita che la madre è una donna e il padre è un uomo; solo il ministro della famiglia può accordare il permesso all'adozione in casi differenti, in via eccezionale. Il governo ovviamente ha fatto appello al benessere dei bambini, al loro sviluppo fisico e mentale. Il partito di maggioranza Fidesz, lo stesso del primo ministro ungherese Victor Orban vuole riportare anche le adozioni sul binario dei valori cristiani, com'è scritto nella proposta di legge, per assicurare un'educazione "in accordo con le fondamenta dell'identità costituzionale nazionale".

Concretamente cosa significa? Per Tamás Dombos, attivista LGBT non è chiaro "Che cosa questo significhi esattamente nella pratica non è del tutto chiaro - dice - ma se si mettono insieme gli elementi si capisce che persone dello stesso sesso non possono adottare in Ungheria, in nessuna circostanza."

Le coppie gay, come Márton e Ádám, finora hanno potuto candidarsi come genitori adottivi single. Potranno ancora farlo? Secondo la proposta di legge sarà il "ministro della famiglia a determinare l' idoneità di un single all'adozione". Frase che allude a un check step by step.

Poiché il tema riguarda i diritti umani fondamentali, è necessario modificare la costituzione. Questo richiede un voto di due terzi in parlamento; ciò negli ultimi dieci anni è stato poco più che una formalità, poiché i partiti al governo detengono una maggioranza schiacciante in aula e l'hanno sempre usata, quando era necessario.