ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Covid-19 e bicicletta: boom di vendite in mezza Europa

euronews_icons_loading
Covid-19 e bicicletta: boom di vendite in mezza Europa
Diritti d'autore  AP
Dimensioni di testo Aa Aa

E' ecologica, aiuta la salute, l'umore e la forma fisica. Ai tempi del coronavirus serve per evitare i mezzi pubblici pieni zeppi di virus e batteri e garantisce il distanziamento fisico. E' la bicicletta che in questo periodo ha conosciuto un boom di vendite; diversi Stati hanno introdotto incentivi economici all'acquisto, tra questi Francia e Italia.

In Francia e Italia aiuti fino a 500 euro per l'acquisto di una bici

In Francia l'assegno può arrivare fino a 500 euro per una bici elettrica, in Italia idem. Jean-Christophe Wintz, direttore del negozio Mondovelo a Geispolsheim spiega che se c'è un settore che non è in crisi è il loro: "Il fatturato è aumentato di oltre il 200% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con una progressione meno importante del volume che si aggira intorno al 60-70%. Vendiamo tante biciclette per principianti".

La sindaca di Parigi Anne Hidalgo è stata una pioniera della mobilità su due ruote ha promesso, con la crisi del Covid-19, centinaia di chilometri di piste ciclabili in più e nuovi parcheggi per le 'velo'.

La conversione di Johnson ora lo Stato incentiva pratiche di salute attiva

Col coronavirus anche il primo ministro britannico Boris Johnson, che ha rischiato la vita a causa anche del giro vita troppo importante, si è convertito e ha promesso, parole sue, di "mettere la Gran Bretagna sulla bici", è previsto un investimento di 250 milioni di sterline. Boris prima che diventasse primo ministro era solito scorrazzare in bici per Londra ma aveva sempre irriso, con un approccio ultra-liberale, lo 'Stato nunny' contrario alla sugar tax e a tasse sui cibi grassi (ribattezzate sin taxes), contrario, di fatto, a politiche pubbliche di incentivo a una sana alimentazione. Ora annuncia che lo Stato si fa carico di mettere i britannici su due ruote.

Il mese scorso nel Regno Unito sono state vendute bici per 60 milioni di sterline, dai un negozio di bivi di Brixton, Lincoln Romain, racconta che sono arrivati in tanti a comprare "Pendolari, abitudinari dei mezzi pubblici e gente che ha tenuto la bici in cantina per un bel po' ".

A Roma e Milano più piste ciclabili

Nell'inquinata Lombardia, Milano ha avviato il piano 'Strade Aperte' che comincia con 35 km di nuove piste ciclopedonali entro la fine dell'anno. A Roma, in emergenza per alleggerire i trasporti pubblici, via a 150 km di piste ciclabili transitorie. Enzina Fasano, presidente dell'associazione 'Salva i ciclisti' ricorda che molti attivisti del settore "Hanno lottato per raggiungere questo obiettivo." Ma nella città dei sette colli pedalare è più difficile salvo in bici elettrica: è proprio quest'ultimo prodotto che traina il mercato e che potrebbe portare le vendite di bici in Europa fino a 50 milioni all'anno entro il 2030 secondo Federazione europea dei ciclisti (Ecf).

Per approfondire:

La rivoluzione e-bike preoccupa l'industria europea della bici

Come funziona il bonus bici in Italia