ULTIM'ORA
Advertising
This content is not available in your region

Parigi, cambia la mobilità: è boom di biciclette

euronews_icons_loading
Parigi, cambia la mobilità: è boom di biciclette
Diritti d'autore  Francois Mori/Copyright 2021 The Associated Press. All rights reserved
Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo il primo blocco dell'anno scorso a Parigi, uno studio ha dimostrato che il numero di ciclisti è aumentato del 67% rispetto al 2019. La città potrebbe battere nuovi record quest'anno, con l'allentamento primaverile delle misure sanitarie.

Anthony Da Silva è un consulente di Agama Conseil. È venuto a provare il suo futuro mezzo di trasporto. Come molti dirigenti, ha chiesto al suo datore di lavoro una bicicletta aziendale.

" Ero un po' stufo di viaggiare in metro - dice - E ora, il sole sta uscendo. Fa sempre bene prendere un po' di sole. "

La sua bici è noleggiata da una start-up che offre biciclette di alta gamma alle aziende parigine. Il mercato è in piena espansione, da quando la metropolitana ha visto diminuire i pendolari a causa della pandemia.

Alain Atlani, co-fondatore di Tim Sports, spiega che "la fine del primo blocco ha avuto un impatto enorme. La gente ha voluto evitare di prendere i trasporti pubblici e alcune aziende ci hanno contattato per trovare nuove soluzioni per i loro dipendenti. "

Le aziende noleggiano le biciclette per 3 anni e pagano il 70% dei costi. Al dipendente viene addebitato il saldo dalla busta paga, a partire da 15 euro al mese. Gli utenti dicono che sono più in forma e di umore migliore, e che una bici elettrica è il modo più veloce per muoversi a Parigi.

Anche le aziende traggono vantaggio dalla nuova tendenza: non devono più pagare l'auto, l'abbonamento alla metropolitana o il taxi. C'è l'ulteriore vantaggio della riduzione delle tasse. Frédéric Bouvet è direttore di Emargence, una società di consulenza, e ha scelto delle piccole biciclette pieghevoli per i suoi team: "Ti permette di dispiegarla rapidamente, per andare facilmente da un cliente o semplicemente per andare in giro: una soluzione ideale per spostarsi oggi".

Nel frattempo Parigi ha approfittato dei blocchi, costruendo piste ciclabili temporanee - chiamate "Coronalanes" - che saranno finalmente rese permanenti.

Parigi non è esattamente il paradiso dei ciclisti, ma questo potrebbe cambiare con un nuovo piano per costruire 680 chilometri di piste ciclabili entro il 2030.