ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Coronavirus, viaggi immaginari da casa: l'idea di una famiglia per intrattenere i bimbi

Coronavirus, viaggi immaginari da casa: l'idea di una famiglia per intrattenere i bimbi
Diritti d'autore  Tutte le foto sono di Rodrigo Barbosa
Dimensioni di testo Aa Aa

Con la chiusura di scuole e asili in tutta Europa a causa del coronavirus, molti genitori si sono ritrovati con i figli a casa da intrattenere e la contemporanea necessità di lavorare in remoto. Un'esperienza che può rivelarsi stressante non solo per i genitori, ma anche per i bimbi, spesso disorientati dalle nuove routine e nostalgici dei loro amici a scuola.

C'è una famiglia, a Lione, che è riuscita a trovare il modo di viaggiare... pur non varcando mai la soglia del proprio appartamento, trasformando un'idea divertente in un progetto e in un album fotografico. Il giornalista ed editor di Euronews, Rodrigo Barbosa, assieme alla compagna Mathilde Monges sta intrattenendo i due figli, Salomé di 6 anni e Pablo di 3 anni, immaginando per loro avventure in ogni parte del mondo. Avventure che i due piccoli devono cercare di sceneggiare nella maniera più precisa possibile.

Tutto è iniziato con la richiesta dei bimbi di vestirsi come se avessero dovuto andare in piscina.

Vacanze immaginarie in Corsica

"L'abbiamo trovato subito divertente", dice Rodrigo. Mathilde ha scattato un'istantanea della scena con il suo telefono, ed ecco nata l'idea per ammazzare il tempo in quarantena!

Il giorno dopo i bambini hanno voluto continuare a giocare e Mathilde ha deciso di allestire una scena tratta da una guida della Corsica. La famiglia aveva programmato di andarci in vacanza, ma ha dovuto disdire il viaggio a causa della pandemia.

Rodrigo ha pubblicato le prime foto dei loro viaggi immaginari su Instagram. Il feedback positivo degli amici li ha spinti ad andare avanti, ricreando ogni giorno scene e destinazioni diverse.

I due bambini amano questo genere di nuove avventure e continuano a proporre destinazioni da aggiungere alla lista, che si allunga di giorno in giorno.

Sciata virtuale sulle Dolomiti

Salomé si diverte a posare per le foto. Anche il fratello minore Pablo la segue, anche se la sua attenzione e la sua concentrazione durante le attività non durano a lungo. Tutto deve essere allestito con molta cura di modo da dare la possibilità ai genitori di dargli rapidamente delle istruzioni da seguire e immortalare l'attimo in camera - prima che la sua attenzione si sposti su qualcos'altro.

Ma non è solamente un progetto fotografico. I bambini si divertono ad aiutare, creare le scene e giocarvi, e i genitori riescono a trovare un po' di tempo libero per loro stessi e per lavorare.

A caccia di salmoni in Norvegia
Paddling in Bretagna
Il lago dei Cigni interpretato dal balletto di San Pietroburgo
Gita tra i canyon delle isole Baleari
Workshop di meditazione in Tibet
Non manca una partita a curling
Fonduta in Svizzera dopo un lungo giorno di sci
Cibo di strada a New York
Niente di meglio di un film horror dopo una giornata a passeggiare per Hollywood