ULTIM'ORA
This content is not available in your region

Euronews Sera | TG europeo, edizione di giovedì 2 gennaio 2020

euronews_icons_loading
Euronews Sera | TG europeo, edizione di giovedì 2 gennaio 2020
Diritti d'autore  Euronews
Dimensioni di testo Aa Aa

Euronews Sera, l'appuntamento quotidiano con l'informazione.

In primo piano la decisione della Turchia, avallata da un voto del Parlamento, di inviare un contingente militare in Libia, alla luce dell'avanzata delle truppe del generale Haftar. Il presidente Erdogan scende in campo a sostegno di al-Serraj, il leader libico riconosciuto dalla comunità internazionale, e soprattutto, nell'ottica di Erdogan, referente per gli interessi energetici di Ankara nel Mediterraneo orientale. Gli equilibri che vanno delineandosi sono di fondamentale importanza anche per l'Italia.

Hub energetici: oggi, ad Atene, Grecia, Israele e Cipro hanno firmato un accordo per l'avvio della costruzione del gasdotto EastMed, un impianto strategico per l'approvvigionamento energetico in Europa.

In Europa si tratta di un inedito, un patto mai siglato prima tra Conservatori e Verdi. Succede in Austria dove i Popolari del Cancelliere incaricato, Sebastian Kurz, hanno siglato un accordo con il partito ecologista. Secondo la stampa austriaca, il nuovo esecutivo potrebbe giurare già il 7 gennaio.

Francia, non rientra lo sciopero contro la riforma delle pensioni. Ed è una protesta da record, la più lunga nella storia delle Ferrovie francesi.

L’Interpol ha emesso un mandato d’arresto nei confronti di Carlos Ghosn e lo ha comunicato alle autorità del Libano, dove l'ex numero 1 di Nissan-Renault è scappato dal Giappone. Il manager era in libertà vigilata su cauzione in attesa del processo a suo carico per cattiva condotta finanziaria.

Calcio, è stata una giornata importante per i tifosi del Milan: è sbarcato oggi, a Linate, Ibrahimovic, che torna in rossonero dopo l'addio al club nel 2012. La scommessa di Ibra è quella di ripetere le prodezze dell'anno dello scudetto al Milan, nel 2011.