ULTIM'ORA

Qualificazioni Euro2020, Germania-Olanda: ultima spiaggia per gli "orange"

Allenamento "orange".
Allenamento "orange".
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

AMBURGO (GERMANIA) - Al "Volsparkstadion" di Amburgo stasera va in scena un classico del calcio europeo, Germania-Olanda, valevole per la qualificazione a Euro2020.

Il ct olandese Ronald Koeman è consapevole della posta in palio: nel gruppo C comanda a sorpresa l'Irlanda del Nord, con 12 punti (in 4 partite), la Germania ne ha 9 (in 3 partite), l'Olanda solo 3 (in due partite).

Lo juventino Mathijs De Ligt e Virgil van Dijk del Liverpool saranno al centro della difesa orange: obiettivo, riscattare il 2-3 subito ad Amsterdam lo scorso 24 marzo.
Le due squadre si erano affrontate recentemente anche in Nations League, tra ottobre e novembre 2018: 3-0 per l'Olanda ad Amsterdam, 2-2 a Gelsenkirchen.
Poi Löw ha dato via alla rivoluzione "bianca", facendo fuori alcuni dei senatori della nazionale: Muller, Boateng e Hummels. E i risultati - dopo il fallimento di Russia2018 - sono migliorati...

"La Germania ha una squadra fantastica con tanta qualità. Giocatori che giocano al più alto livello nei club più importanti. E hanno anche un buon mix di esperienza e talento".
Virgil Van Dijk
Capitano dell'Olanda
Virgil van Dijk sembra dire: "Usiamo la testa".

Tante assenze per Joachim Löw e la "Mannschaft": Sanè, Draxler, Kehrer, Rüdiger e Goretzka sono indisponibili.
In porta Manuel Neuer (ma in ballottaggio fino all'ultimo con Ter Stegen), in mezzo al campo Toni Kroos, in attacco Timo Werner e Mario Reus.

Con una vittoria, la Germania può praticamente condannare l'Olanda all'eliminazione dagli Europei.

"È importante che non facciano molta pressione e che non diamo loro troppo spazio. Perché i tedeschi ne approfitterebbero con la loro velocità".
Ronald Koeman
Commissario Tecnico Olanda
REUTERS/Fabian Bimmer
Ronald Koeman, in un atteggiamente quasi "infantile".REUTERS/Fabian Bimmer

Probabili formazioni

Germania (3-4-3): Neuer; Ginter, Süle, Tah; Klostermann, Kimmich, Kroos, Schulz; Gnabry, Reus, Werner.
C.T. Joachim Löw
Olanda (4-3-3): Cillessen; Veltman, De Ligt, van Dijk, Blind; De Roon, F.De Jong, Wijnaldum; Promes, Depay, Babel.
C.T. Ronald Koeman

Arbitro: Dias Correia (Portogallo)

REUTERS/Fabian Bimmer
Una foto malandrina "becca" Joachim Löw in un suo tipico gesto. Scaramanzia?REUTERS/Fabian Bimmer

Le altre partite

Dopo le vittorie dell'Italia (1-3 in Armenia, doppietta di Belotti e gol di Lorenzo Pellegrini) e della Spagna (1-2 in Romania, reti di Sergio Ramos e Alcacer), tra oggi e domani scendono in campo per il primo dei due turni europei tutte le big.

Stasera, oltre a Germania-Olanda, sono in programma - tra le altre - anche Slovacchia-Croazia, San Marino-Belgio, Scozia-Russia e Slovenia-Polonia.
Domani sarà la volta di Francia-Albania, Serbia-Portogallo e Inghilterra-Bulgaria.

L'Italia tornerà in campo domenica 8 settembre a Tampere contro la Finlandia, che attualmente occupa il secondo posto nel girone degli azzurri (Italia 15 punti in 5 partite, Finlandia 12 punti in 5 partite).

REUTERS/Anton Vaganov
Il "Gallo" Belotti, autore di una doppietta in Armenia.REUTERS/Anton Vaganov
Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.