EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Sovraturismo: nei Paesi Baschi impatto "disastroso" di Game of Thrones

San Juan de Gaztelugatxe has been a destination for pilgrims for centuries.
San Juan de Gaztelugatxe has been a destination for pilgrims for centuries. Diritti d'autore Canva
Diritti d'autore Canva
Di Callum Tennant
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

"L'eccessivo turismo ha snaturato l'atmosfera di San Juan", dice un abitante del luogo a Euronews Travel

PUBBLICITÀ

L'aumento esponenziale del numero di fan di "Game of Thrones" che affollano San Juan de Gaztelugatxe, nei Paesi Baschi, ha sconvolto la riproduzione degli uccelli della zona e preoccupa sempre più i residenti.

Le autorità locali sono state costrette a introdurre un sistema di biglietteria online per controllare il numero di visitatori. Hanno anche vietato lo storico suono della campana della chiesa per proteggere l'habitat circostante.

San Juan de Gaztelugatxe, nota come Pietra del Drago ai fan di Game of Thrones, è stata per secoli una meta di pellegrinaggio. Ma il numero di visitatori è esploso dopo che l'isolotto è stato utilizzato come location per le riprese della serie di successo nel 2016.

Le misure per contrastare il turismo di massa

Le autorità locali hanno introdotto i biglietti digitali per accedervi per la prima volta nell'estate del 2018, dopo che il sito ha faticato a far fronte all'aumento dell'affluenza.

Nel 2019, sono stati registrati quasi 730.000 turisti, 140.000 in più rispetto all'anno precedente, con un aumento di quasi il 25% in un solo anno. Il 15 agosto 2019, 6.434 persone hanno visitato l'isolotto in un solo giorno.

Per raggiungere la chiesa in cima all'isolotto, i turisti devono prima salire 241 gradini. Dopo aver ammirato la splendida vista della costa basca davanti a loro, normalmente suonavano tre volte la campana della chiesa, come da tradizione (il suono dovrebbe allontanare gli spiriti maligni e portare fortuna).

Ma ora suonare la campana della chiesa è diventato vietato, tranne che nei giorni delle feste speciali, perché l'eccesso di suono ha causato lo stress degli uccelli marini che nidificano nelle vicinanze, influenzando le loro abitudini riproduttive.

LEGGI ANCHE:

Prenotazione obbligatoria

Da marzo 2020 è obbligatorio prenotare una fascia oraria per accedere all'isolotto. Sebbene la prenotazione sia gratuita, deve essere fatta in anticipo e i biglietti per alcuni giorni a volte si esauriscono.

Maialen Carbó, 25 anni, residente nella vicina città di Bakio, da cui parte la maggior parte dei turisti, descrive l'aumento di popolarità del sito locale come "disastroso".

Gli autobus, già poco frequenti, ora sono pieni di turisti, togliendo il posto a chi vive a Bakio e ha bisogno di usare il trasporto locale.

"È una barzelletta che la gente del posto debba chiedere di recarsi in un luogo che prima ha sempre potuto visitare liberamente".

Canva
L'eccessivo suono delle campane a Gaztelugatxe ha stressato gli uccelli marini locali in via di estinzioneCanva

Oltre a limitare il numero di visitatori a poco più di 3.000 al giorno e a vietare il suono delle campane, le autorità locali stanno adottando altre misure per cercare di mitigare gli effetti negativi della nuova popolarità del sito.

Nell'aprile scorso, il Consiglio provinciale di Bizkaia ha annunciato di sostenere la creazione di un nuovo organismo per garantire un uso sostenibile del luogo.

Sono stati inoltre effettuati lavori per aumentare le dimensioni del vicino parcheggio e creare nuove fermate dell'autobus per incoraggiare un maggior numero di persone a visitarlo con i mezzi pubblici. Sono previste anche nuove passeggiate costiere che consentiranno di raggiungere il sito a piedi da Bermeo e non solo da Bakio.

Altre regioni spagnole approfittano del fascino di Game of Thrones

Nonostante gli svantaggi, altre regioni e città spagnole stanno puntando ad attirare i fan della serie.

Cáceres, città medievale e sito Unesco in Estremadura, è già stata utilizzata come luogo per le riprese di Game of Thrones e vuole fare di più. La seconda stagione dello spin-off, "House of the Dragon", è stata appena girata lì.

Il primo episodio è stato visto da oltre 10 milioni di persone e porterà quasi certamente a un aumento del numero di fan-turisti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Turismo sostenibile: la nuova sfida dell'Unione europea

Superyacht: Napoli vieta le imbarcazioni oltre i 75 metri

Estate in Azerbaigian: mare di Baku, cucina deliziosa e feste all’insegna della cultura