EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Portofino introduce il divieto di sosta pedonale

Portofino has introduced no-waiting zones to prevent tourists stopping for selfies.
Portofino has introduced no-waiting zones to prevent tourists stopping for selfies. Diritti d'autore Canva
Diritti d'autore Canva
Di Angela Symons
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button

La perla del Levante ligure punta ad evitare gli assembramenti eccessivi di turisti, soprattutto nella zona del molo

PUBBLICITÀ

Portofino, perla della riviera del Levante ligure, è sa tempo una meta turistica estremamente ambita. Talmente tanto che gli abitanti iniziano a risentirne. Gli edifici tipici e il contesto da cartolina rappresentano un'occasione per fotografie da postare su Instagram per chi visita il villaggio affacciato sul mare. E d'estate l'afflusso dei turisti in posa per i selfie è tale da bloccare strade e sentieri.

Per combattere il fenomeno, il sindaco di Portofino ha introdotto un divieto di sosta pedonale. Chiunque venga sorpreso a soffermarsi troppo a lungo sul molo, tra le 10:30 e le 18:00, rischia una multa che può arrivare a 270 euro. 

Il villaggio ha poco più di 400 abitanti, ma il numero di persone a volte supera le 10mila unità. Di qui il sovraffollamento delle stradine: il divieto di sosta pedonale mira a evitare che grandi gruppi di turisti si accalchino sul molo. La misura rimarrà in vigore fino alla fine delle vacanze, il 15 ottobre.

Come l'Italia sta combattendo l'overtourism?

Portofino non è l'unica città italiana a combattere l'overtourism. Sulla Costiera Amalfitana, le insenature turchesi e le cittadine sulle scogliere attirano frotte di visitatori nei mesi estivi. Per ridurre il traffico sul famigerato tratto stradale di 35 chilometri tra Vietri sul Mare e Positano, tra giugno e settembre dello scorso anno è stato introdotto un sistema di limitazione basato sulle targhe alterne.

Quelle che terminano con un numero dispari sono state autorizzate ad accedere alla strada nei giorni dispari, mentre quelle che terminano con un numero pari hanno avuto accesso nei giorni pari. Anche Venezia soffre di un eccesso di turisti. In alta stagione, la città di appena 50mila abitanti può ricevere fino a 150mila turisti al giorno.

Nel 2021, alle grandi navi da crociera è stato vietato di attraccare nel porto. Nel prossimo anno la città dovrebbe introdurre una tassa d'ingresso per i visitatori. I visitatori che pernottano pagano già una tassa turistica di 5 euro a notte, inclusa nel conto dell'hotel. Allo stesso modo, diverse altre località turistiche hanno imposto limiti alle locazioni a breve termine per combattere lo spopolamento e l'impennata dei prezzi degli affitti.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Spagna si aspetta un anno record per il turismo

Turbolenza volo Londra-Singapore, un morto e decine di feriti: Boeing colpito da fenomeno noto come Cat

La classifica degli aeroporti più puliti al mondo, solo uno è in Europa