This content is not available in your region

L'India e il turismo di domani: "Avventura, benessere e sostenibilità"

euronews_icons_loading
Postcards
Postcards   -   Diritti d'autore  euronews
Di Jane Witherspoon

Il turismo indiano guarda avanti: "Puntare su avventura e benessere"

L'India è spesso fra le principali destinazioni turistiche al mondo. Tradizioni, spiritualità, cultura e colori fanno del turismo una risorsa fondamentale per l'economia del Paese. Un settore che contribuisce al PIL con l'equivalente da l'equivalente di 107 miliardi di euro. "Si tratta già di numeri impressionanti - ci dice Rakesh Kumar Verma, segretario aggiunto al Ministero del turismo indiano -, ma ambiamo a fare ancora meglio. e di più. Disponiamo di un potenziale enorme. A parte cultura, tradizioni e spiritualità, c'è molto da fare in settori come avventura e benessere".

La lezione del Covid: "Il futuro di domani è sostenibile e responsabile"

Dalla sua apertura in ottobre, il padiglione indiano all'Expo 2020 di Dubai ha attratto quasi 800.000 visitatori. Si tratta di una delle vetrine più importanti per promuovere il Paese. E per presentarlo come dinamico laboratorio di crescita e innovazione. Fra i temi in primo piano: clima e biodiversità, spazio, sviluppo urbano e rirale, viaggi e connettività e sostenibilità. "La sostenibilità è un ottimo esempio, di quanto abbiamo appreso dal Covid - ci dice ancora Rakesh Kumar Verma -. La pandemia ci ha insegnato che il turismo deve cambiare filosofia. Deve diventare sostenibile e responsabile. È per questo che ci stiamo concentrando su politiche innovative, che vadano in quella direzione".

Con l'allentamento delle restrizioni ai viaggi e il mantenimento delle misure sanitarie in patria, l'India spera di restare fra le destinazioni più attrattive anche nel 2022.