Lyabi Hauz, un'oasi di pace a Bukhara

Lyabi Hauz, un'oasi di pace a Bukhara
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Questa settimana in Postcard scopriamo un’oasi di pace nell’antica città uzbeka di Bukhara.

PUBBLICITÀ

Questa settimana in Postcard scopriamo un’oasi di pace nell’antica città uzbeka di Bukhara.

L’Uzbekistan in breve:

  • Situato nell’Asia Centrale, confina con il Kazakistan, il Turkmenistan, il Kirghizistan, l’Afghanistan e il Tagikistan
  • Indipendente dal 1991, questa ex repubblica sovietica ha oltre 30 milioni di abitanti
  • La superfice totale è di 425.400 km2, costituita quasi interamente di terreno pianeggiante
  • La temperatura media durante l’inverno è di -6 gradi centigradi. In estate, può salire sopra i 32 gradi
  • Quasi l’80% della popolazione è di etnia uzbeka e l’88% degli abitanti aderisce alla religione islamica

Un’oasi, Lyabi Hauz, che gravita intorno a una grande vasca nel pieno centro della città.

Anticamente c’erano più di 100 vasche come questa sparse per tutta Bukhara. Oggi ne rimangono solo alcune, il luogo perfetto per rilassarsi e socializzare.

Questa sorta di salotto cittadino, costruito a partire dal XVI secolo, comprende una sala da tè e alcuni monumenti islamici, tra cui un’imponente madrassah.

Dilshod Shamsidinov, guida di Bukhara, spiega: “Tutte le strade dalle undici porte della città portavano a Lyabi Hauz e alla sua sala da tè. In passato commercianti provenienti da diversi paesi convergevano qui nei caravanserragli”.

Testimonianze di quei tempi sono ancora presenti e vivi a Lyabi Hauz, dove la sala da tè si è trasformata oggi in un ristorante molto frequentato.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cartoline dalla Croazia: alla scoperta della strada del vino

Croazia, l'accoglienza nell'arcipelago delle Elafiti tra mare e bellezze paesaggistiche

Dubai: in bici nel deserto, tra dune e antilopi