EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

AstraZeneca chiede il ritiro dal mercato del suo vaccino per il Covid-19

Vaccino AstraZeneca
Vaccino AstraZeneca Diritti d'autore Frank Augstein/Copyright 2021 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Frank Augstein/Copyright 2021 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La ragione principale secondo l'azienda sarebbe il calo della domanda ma AstraZeneca a fine aprile ha ammesso che il suo vaccino anti Covid può causare trombosi come raro effetto collaterale. Il gigante farmaceutico è stato uno dei primi a lanciare sul mercato un vaccino Covid, alla fine del 2020

PUBBLICITÀ

Il gigante farmaceutico britannico AstraZeneca ha richiesto il ritiro dell'autorizzazione europea per il suo vaccino Covid-19, secondo quanto dichiarato dall'ente regolatore dei farmaci dell'Unione europea.

In un aggiornamento pubblicato mercoledì sul sito web dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema), l'ente regolatore ha dichiarato che l'approvazione per Vaxzevria di AstraZeneca è stata ritirata "su richiesta del titolare dell'autorizzazione all'immissione in commercio". Le motivazioni principale secondo l'azienda sono legate al crollo della domanda e all'"eccedenza di vaccini aggiornati disponibili"

Il vaccino per il Covid-19 di AstraZeneca era stato approvato dall'Ema nel gennaio 2021.

I dubbi sugli effetti collaterali

Nel giro di poche settimane, tuttavia, sono cresciute le preoccupazioni sulla sicurezza del vaccino, quando decine di Paesi ne hanno sospeso l'uso dopo che sono stati rilevati coaguli di sangue insoliti ma rari in un piccolo numero di persone immunizzate.

L'autorità di regolamentazione dell'Ue ha concluso che il vaccino di AstraZeneca non ha aumentato il rischio complessivo di coaguli, ma i dubbi sono rimasti.

AstraZeneca a fine aprile ha ammesso per la prima volta, in alcuni documenti giudiziari nel corso di un procedimento legale a Londra, che il suo vaccino anti Covid può causare trombosi come raro effetto collaterale. L'ammissione potrebbe aprire la strada a risarcimenti multimilionari.

Errore di produzione

I risultati parziali del primo studio importante, utilizzato dalla Gran Bretagna per autorizzare il vaccino, sono stati offuscati da un errore di produzione che i ricercatori non hanno riconosciuto immediatamente.

Dati insufficienti sull'efficacia del vaccino nel proteggere gli anziani hanno indotto alcuni Paesi a limitarne inizialmente l'uso alle popolazioni più giovani, prima di invertire la rotta.

Miliardi di dosi del vaccino di AstraZeneca sono state distribuite ai Paesi più poveri attraverso un programma coordinato dalle Nazioni Unite, poiché era più economico e facile da produrre e distribuire.

Ma studi successivi hanno suggerito che i più costosi vaccini a base di mRNA prodotti da Pfizer-BioNTech e Moderna fornivano una migliore protezione contro il Covid-19 e le sue numerose varianti, e la maggior parte dei Paesi è passata a questi vaccini.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

L'Europa che voglio: salute e Long Covid, lasciarsi la pandemia alle spalle

Salute: cos'è l'esenzione ospedaliera per le terapie avanzate e perché è importante

Quali sono i rischi per la salute se si lavora durante un'ondata di calore?