This content is not available in your region

Il miliardario Elon Musk acquista Twitter per ''garantire la libertà di parola''

Access to the comments Commenti
Di Euronews
euronews_icons_loading
L'acquisizione di Twitter
L'acquisizione di Twitter   -   Diritti d'autore  Eric Risberg/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved

Quanto vale la ''libertà di parola"? Per Elon Musk anche 44 miliardi di dollari. Tanti ne ha spesi il patron di Tesla per acquisire Twitter, il gigante dei social media, che - secondo il miliardario - non è stato all'altezza del suo potenziale.

In un tweet, l'uomo più ricco del mondo ha scritto: "Spero che anche i miei peggiori critici rimangano su Twitter, perché questo è ciò che significa la libertà di parola".

Pronto a rivoluzionare il settore, Musk sembra voler abbattere i paletti di regolamentazione che hanno definito la policy di Twitter sinora. Si tratta degli stessi criteri che hanno portato alla sospensione dell'account dell'ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, l'anno scorso.

La Casa Bianca non ha commentato l'acquisizione, ma la portavoce Jen Psaki ha dichiarato che le aziende di social media non possono fornire una piattaforma a fake news e discorsi d'odio.

"Non importa chi possiede o gestisce Twitter, il presidente è da tempo preoccupato per il potere delle grandi piattaforme di social media. Il potere che hanno sulla nostra vita quotidiana. per questo devono essere ritenute responsabili dei danni che causano" ha detto Psaki.

Un altro affondo a Musk è arrivato dal fondatore di Amazon. Jeff Bezos ha insinuato che Twitter ha cambiato proprietario la Cina ha acquisito una maggiore sfera di influenza.

"Domanda interessante: con questa operazione il governo cinese ha appena guadagnato un po' di influenza sulla piazza del Paese?" ha twittato Bezos in risposta a un giornalista del New York Times, che aveva messo in evidenza il fatto che Tesla dipenda dalla Cina per il suo grande mercato e le batterie al litio.

'Piazza del Paese' è come Musk ha definito Twitter in uno dei suoi post legati all'acquisto del social network.

Con la chiusura dell'accordo, prevista entro il 2022, Twitter si appresta a lasciare Wall Street e a diventare una società privata interamente controllata da Musk, che deve ancora definire nel dettaglio piano industriale e strategie della piattaforma social.