EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Russia, arrestati due giornalisti. Sono accusati di "estremismo"

Il giornalista Sergey Karelin in un tribunale nella regione di Muramansk, il 27 aprile 2024
Il giornalista Sergey Karelin in un tribunale nella regione di Muramansk, il 27 aprile 2024 Diritti d'autore AP Photo
Diritti d'autore AP Photo
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Due giornalisti freelance che lavoravano per media stranieri sono finiti in manette in Russia nella giornata di sabato 27 aprile

PUBBLICITÀ

Sabato 27 aprile, due giornalisti che lavoravano in Russia per conto di testate straniere sono stati arrestati e posti in “custodia preventiva” con l'accusa di “estremismo”. Ovvero preparazione di materiali per la piattaforma YouTube della fondazione anti-corruzione di Navalny.

Konstantin Gabov, arrestato a Mosca, è un produttore freelance che ha lavorato per diversi media stranieri, tra i quali la Reuters. Sergey Karelin, detenuto nella regione di Murmansk, ha la doppia cittadinanza israeliana. Ha lavorato anche lui per diversi mezzi d'informazione, tra cui l'Associated Press e per l'emittente tedesca Deutsche Welle, fino a quando non è stata bandita in Russia nel febbraio 2022.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni in Russia: Putin stravince, ringrazia i soldati in Ucraina e parla di Navalny

Lituania: aggredito a martellate il collaboratore di Navalny Leonid Volkov

Morte di Navalny: fiori e candele per l'oppositore di Putin, Roma vuole dedicargli una strada