EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

L'Assemblea Onu approva risoluzione per riconoscere lo Stato Palestinese

L'Assemblea delle Nazioni unite vota a favore della membership della Palestina
L'Assemblea delle Nazioni unite vota a favore della membership della Palestina Diritti d'autore AP Photo
Diritti d'autore AP Photo
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

L'Assemblea Onu ha approvato risoluzione per riconoscere lo Stato Palestinese e ha raccomandato al Consiglio di Sicurezza di votare favorevolmente al provvedimento. Il testo ha ottenuto 143 voti a favore, 9 contrari e 25 astensioni tra cui l'Italia

PUBBLICITÀ

L'Assemblea Generale dell'Onu ha approvato una risoluzione che riconosce la Palestina come qualificata per diventare membro a pieno titolo delle Nazioni Unite, e raccomanda al Consiglio di Sicurezza di "riconsiderare favorevolmente la questione". Il via libera del Consiglio (dove gli Usa il mese scorso hanno posto il veto) è condizione necessaria per un'eventuale approvazione piena. Il testo ha ottenuto 143 voti a favore, 9 contrari e 25 astensioni.

Il presidente dell'Autorità nazionale palestinese (Anp), Mahmoud Abbas, ha accolto con favore la risoluzione, dichiarando che "lo Stato di Palestina continuerà a spingere per la piena adesione alle Nazioni Unite dopo il voto odierno". Abbas ha invitato "i Paesi che non hanno ancora riconosciuto lo Stato di Palestina a farlo". Il presidente dell'Anp ha inoltre sottolineato che l'approvazione della risoluzione "conferma che il mondo è al fianco dei diritti e della libertà del popolo palestinese e contro l'occupazione di Israele".

"Vogliamo pace e libertà, la nostra bandiera vola alta in Palestina, nel mondo e persino fuori dal campus della Columbia University a New York. È diventata un simbolo di chi crede nella libertà. Potete decidere di stare con la pace, con il diritto di una nazione di vivere in libertà, oppure potete decidere di stare ai margini della storia". Lo ha detto l'ambasciatore palestinese all'Onu Ryad Mansour prima del voto in Assemblea Generale. "Colonizzazione e occupazione non sono il nostro destino, ci sono stati imposti", ha aggiunto, sottolineando che "votare per l'esistenza della Palestina non e' contro nessuno stato, ma e' un investimento nella pace".

Votare sì alla risoluzione che riconosce la nostra esistenza, è la cosa giusta da fare", ha proseguito l'ambasciatore palestinese prima del voto in Assemblea Generale sulla bozza che riconoscerebbe la Palestina come qualificata per diventare membro a pieno titolo delle Nazioni Unite. La fine del suo discorso è stata salutata da un applauso.

Riconoscimento Palestina: l'Italia si è astenuta

L'Italia si è astenuta sulla risoluzione dell'Assemblea Generale Onu che riconosce la Palestina come qualificata per diventare membro a pieno titolo delle Nazioni Unite. Gli altri astenuti sono Albania, Bulgaria, Austria, Canada, Croazia, Fiji, Finlandia, Georgia, Germania, Lettonia, Lituania, Marshall Island, Olanda, North Macedonia, Moldavia, Paraguay, Romania, Vanuatu, Malawi, principato di Monaco, Ucraina, Gran Bretagna, Svezia e Svizzera. Mentre i nove Paesi che hanno votato contro sono Usa, Israele, Palau, Nauru, Micronesia, Papua Nuova Guinea, Ungheria, Argentina, Cecoslovacchia.

Riconoscimento Palestina, Israele: Onu aperto a Nazisti

 "Avete aperto le Nazioni Unite ai nazisti moderni". Lo ha detto l'ambasciatore israeliano all'Onu Gilad Erdan prima del voto in Assemblea Generale della risoluzione che riconoscerebbe la Palestina come qualificata per diventare membro a pieno titolo dell'organizzazione internazionale. "Questo giorno rimarrà ricordato nell'infamia", ha aggiunto, parlando di uno "stato terrorista palestinese che sarebbe guidato dall'Hitler dei nostri tempi". "State facendo a pezzi la Carta Onu con le vostre mani", ha detto passando alcune pagine del documento in un tritacarte.

Il ministro degli Esteri Israel Katz ha definito la decisione un "premio per Hamas". In una dichiarazione rilasciata dal suo ufficio ha aggiunto che "l'assurda decisione presa oggi dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite evidenzia i pregiudizi strutturali dell'Onu e le ragioni per cui, sotto la guida del Segretario generale delle Nazioni Unite Guterres, si è trasformata in un'istituzione irrilevante"

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, Netanyahu risponde a Biden: "Se necessario combatteremo da soli"

Gaza, si moltiplicano le proteste nelle università contro Israele

Guerra a Gaza, Biden: "Stop alle armi a Israele se prosegue l'operazione a Rafah"