EventsEventi
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Difesa, Francia e Germania firmano per costruire insieme il "carro armato del futuro"

Il ministro della Difesa francese Sebastien Lecornu e il suo omologo tedesco Boris Pistorius si stringono la mano dopo aver firmato un accordo a Parigi, 26 aprile 2024
Il ministro della Difesa francese Sebastien Lecornu e il suo omologo tedesco Boris Pistorius si stringono la mano dopo aver firmato un accordo a Parigi, 26 aprile 2024 Diritti d'autore Michel Euler/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Michel Euler/Copyright 2024 The AP. All rights reserved
Di Michela Morsa
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Dopo anni di tensioni e negoziati sui dettagli, i ministri della Difesa hanno ratificato l'accordo per il progetto di costruzione congiunta del sistema Mgcs, il veicolo da combattimento terrestre successore dei Leopard 2 tedeschi e dei Leclerc francesi che accomunerà i due eserciti dal 2040

PUBBLICITÀ

Dopo anni di negoziati, venerdì i ministri della Difesa di Francia e Germania hanno firmato un accordo per un progetto di costruzione congiunta del "carro armato del futuro", il sistema Mgcs. I due Paesi contribuiranno in uguale maniera al finanziamento del progetto e costruttori francesi e tedeschi si divideranno i compiti. 

Un segnale di cooperazione europea nella politica di difesa, anche se ci sono state tensioni tra i due vicini sui dettagli. 

Il cuore dell'accordo è che entrambi i Paesi avranno lo stesso carro armato nel 2040, successore dei carri armati Leopard 2 e Leclerc attualmente utilizzati da Germania e Francia, e i veicoli da combattimento terrestri dei due eserciti saranno collegati tra loro

“Non c'è scenario in cui i due eserciti non siano impegnati globalmente contro lo stesso avversario o comunque nelle stesse condizioni di addestramento congiunto”, ha dichiarato il ministro della Difesa francese Sebastien Lecornu, affermando che l'accordo è significativo sia dal punto di vista politico che economico.

 Il ministro della Difesa tedesco Boris Pistorius ha espresso opinioni simili al suo omologo, chiedendo lo sviluppo dell'industria degli armamenti in Europa.

“Dobbiamo sviluppare le migliori soluzioni nel settore degli armamenti in Europa, certamente non a breve termine - che non avrà successo - ma a medio e lungo termine”, ha detto Pistorius. “Le soluzioni migliori sono quelle che provengono dall'Europa”, ha aggiunto.

Il progetto è stato lanciato nel 2012 in parallelo al progetto Fcas sui futuri jet da combattimento che Francia, Germania e Spagna hanno già concordato di sviluppare. La Germania assumerà il ruolo di leader per l'Mgcs, la Francia per l'Fcas.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Difesa: Sunak da Scholz, Londra e Berlino sono "i due maggiori sostenitori dell'Ucraina" in Europa

Francia e Regno Unito festeggiano 120 anni di cooperazione: simbolici cambi della guardia congiunti

Germania, Habeck: "Dobbiamo aumentare la spesa militare per essere in grado di difenderci"