Come la tecnologia può rendere più sostenibile la produzione dei film

In collaborazione con The European Commission
Come la tecnologia può rendere più sostenibile la produzione dei film
Diritti d'autore euronews
Di Aurora Velez
Condividi questo articolo
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La mentalità sta cambiando e trova più terreno fertile tra i cineasti più che tra i politici. Un calcolatore è in fase di sperimentazione per misurare l'impatto delle produzioni

Quando parla dell'impegno nel ridurre le emissioni di carbonio sui set cinematografici, Zuzana Bieliková della Slovak Film Commission non ha dubbi. "È molto più facile cambiare la mentalità dei cineasti che dei politici: il processo è lungo, ma per tutta la durata del progetto siamo riusciti a cambiare la mentalità di entrambi, sia dei cineasti e sia dei politici".

Si riferisce a Green Screen, il progetto europeo nell'ambito del quale è stato lanciato "Eureca" il calcolatore di emissioni in fase di sperimentazione in cui sono coinvolte realtà di otto Paesi europei. L'obiettivo è misurare quanto si può ridurre "l'impronta di carbonio" per ogni secondo di ripresa.

Lo strumento è disponibile anche gratuitamente. Il fondo per l'audiovisivo della Slovacchia Film Commission), ha offerto un bonus finanziario di 5 mila euro per utilizzarlo al meglio. Il calcolatore ha misurato le emissioni nocive delle riprese del film "Potopa" ("L'alluvione").

Ci sono diversi Paesi che già lavorano con questi strumenti e in cui la mentalità della sostenibilità nell'industria audiovisiva è più radicata, ci spiega Zuzana. "Partnership come queste permettono ai partner meno esperti di conoscere meglio come si può inquinare di meno sul set grazie all'aiuto di realtà più all'avanguardia", ci spiega.

Condividi questo articolo

Notizie correlate

A Grenoble il primo Tech&Fest, salone dell'eccellenza tecnologica europea

Usa, un tredicenne "batte" per la prima volta nella storia Tetris: lo schermo registra il suo shock