EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

All'Aia apre il nuovo centro per investigare sul crimine di aggressione russa in Ucraina

Inaugurato il centro dell'Aia: da sinistra, il Procuratore della Corte penale internazionale Karim Khan e il Commissario europeo Didier Reynders.
Inaugurato il centro dell'Aia: da sinistra, il Procuratore della Corte penale internazionale Karim Khan e il Commissario europeo Didier Reynders. Diritti d'autore Peter Dejong/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Diritti d'autore Peter Dejong/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Di Euronews
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

Il centro internazionale è visto come il primo passo verso l'istituzione di un Tribunale speciale per processare i più alti funzionari russi, a cominciare da Vladimir Putin, responsabili della guerra in Ucraina

PUBBLICITÀ

Ha aperto questo lunedì all'Aia (Paesi Bassi) un centro internazionale specializzato per indagare su potenziali azioni penali in relazione all'invasione dell'Ucraina da parte della Russia.

L'annuncio era arrivato dopo l'incontro a Bruxelles tra il Commissario europeo alla Giustizia, il belga Didier Reynders, e il Procuratore generale dell'Ucraina, Andriy Kostin.

Peter Dejong/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Karim Khan, Procuratore International Criminal Court, Didier Reynders, Commissario alla Giustizia, Ladislav Hamran, Presidente Eurojust, Andriy Kostin, procuratore UcrainaPeter Dejong/Copyright 2023 The AP. All rights reserved

"Il centro avrà l'obiettivo di conservare e preservare le prove per processi futuri. Ovviamente, l'obiettivo è trovare la giurisdizione adeguata per un Tribunale speciale, come richiesto dall'Ucraina, o un'altra forma di tribunale", ha detto il Commissario Reynders.

Gli Stati membri svolgeranno un ruolo cruciale nella raccolta di prove, nell'identificazione di testimoni e di possibili sospetti e nell'esecuzione di mandati di arresto, compresi quelli emessi dalla Corte penale internazionale, e nell'assicurare che gli autori di questi crimini atroci non possano nascondersi dalla giustizia".
Didier Reynders
Commissario europeo alla Giustizia

Il Centro internazionale per il perseguimento del crimine di aggressione contro l'Ucraina (International Centre for the Prosecution of the Crime of Aggression against Ukraine-ICPA) riunisce pubblici ministeri di Kiev, dell'Unione europea, degli Stati Uniti e della Corte penale internazionale (ICC).Il "ricercato" numero 1, naturalmente è Vladimir Putin, contro il quale già il 18 marzo stato è stato spiccato un mandato di arresto internazionale per "crimini di guerra", da parte della Corte penale internazionale.

"Putin deve soltanto fare un passo fuori dalla Russia e si troverà a utilizzare la carta igienica della prigione dell'Aia".
Carla Del Ponte, ex Procuratrice Tribunale dell'Aia
18 marzo 2023
Gavriil Grigorov/Sputnik
Un selfie con Putin. (Derbent, Daghestan, 28.6.2023)Gavriil Grigorov/Sputnik
L'aggressione della Russia contro l'Ucraina e il suo continuo uso della forza contro la sovranità, contro l'integrità territoriale e l'indipendenza politica, che minaccia l'esistenza stessa dell'Ucraina, non è diretta solo contro il mio Paese, ma rappresenta una minaccia globale alla pace, alla sicurezza e alla stabilità".
Andriy Kostin
Procuratore Generale dell'Ucraina
Peter Dejong/Copyright 2023 The AP. All rights reserved
Ladislav Hamran (President Eurojust), Andriy Kostin, (Procuratore Generale Ucraina), Kenneth A. Polite Jr. (Assistente Procuratore Generale degli Stati Uniti). L'Aia, 3.7.2023Peter Dejong/Copyright 2023 The AP. All rights reserved

Questa forma di azione penale ha il compito di indagare e raccogliere prove.

È visto come il primo passo prima dell'istituzione di un Tribunale speciale per processare i più alti funzionari russi, a cominciare da Vladimir Putin, per lo scoppio della guerra in Ucraina, richiesta avanzata da tempo da Kiev.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Consiglio d'Europa sull'invasione in Ucraina e i crimini di guerra

Uck, prima condanna: 26 anni di reclusione a un ex comandante, per crimini di guerra

Orbán a muso duro contro Weber e von der Leyen: lui è "anti-Ungheria", lei un "maggiordomo"