I divieti sui sacchetti di plastica funzionano?

I sacchetti di plastica non sono biodegradabili, quindi possono continuare a inquinare l'ambiente con microplastiche dannose per centinaia di anni dopo l'uso.
I sacchetti di plastica non sono biodegradabili, quindi possono continuare a inquinare l'ambiente con microplastiche dannose per centinaia di anni dopo l'uso. Diritti d'autore Brian Yurasits
Di Rebecca Ann Hughes
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Questo articolo è stato pubblicato originariamente in inglese

Secondo un nuovo studio condotto in alcuni Stati americani, dopo la loro introduzione sono stati utilizzati 6 miliardi di sacchetti in meno in un anno

PUBBLICITÀ

Secondo un nuovo studio condotto negli Stati Uniti i divieti sui sacchetti di plastica monouso hanno ridotto con successo il loro utilizzo e, di conseguenze, la quantità di rifiuti e inquinamento. Stando alla ricerca i divieti in cinque stati e città statunitensi con una popolazione complessiva di circa 12 milioni di persone hanno ridotto il consumo di sacchetti di plastica monouso di circa 6 miliardi di sacchetti all'anno. L'adozione di un divieto simile a quello applicato in questi luoghi, si legge ancora nello studio, potrebbe eliminare circa 300 sacchetti di plastica monouso all'anno per persona.

Perché i sacchetti di plastica monouso sono dannosi per l'ambiente?

sacchetti di plastica monouso sono comuni lungo i bordi delle strade, i fiumi e le zone costiere. Non sono solo antiestetici: possono anche essere letali per la vita marina e dannosi per la salute umana. I sacchetti e le pellicole di plastica abbandonati (come gli imballaggi) vengono spesso ingeriti dagli animali marini e causano la morte di tartarughe marine e cetacei (balene, delfini e focene) più di qualsiasi altro tipo di plastica.

La produzione, l'uso e lo smaltimento dei sacchetti di plastica monouso rilascia inoltre emissioni che danneggiano la nostra salute e favoriscono il riscaldamento globale. I sacchetti di plastica non sono biodegradabili, quindi possono continuare a inquinare l'ambiente con microplastiche dannose per centinaia di anni dopo l'uso.

I divieti sui sacchetti di plastica riducono i rifiuti di un terzo

Un nuovo rapporto ha rilevato che i divieti in New Jersey, Vermont, Philadelphia, Portland (Oregon) e Santa Barbara (California) hanno permesso di evitare l'uso di un numero di sacchetti di plastica pari a quello che farebbe il giro della Terra per 42 volte.

Organizzazioni non profit, agenzie governative e altri soggetti hanno riscontrato che i divieti sui sacchetti di plastica sono riusciti a ridurre i rifiuti di sacchetti di plastica di almeno un terzo, con riduzioni molto maggiori in alcune giurisdizioni.

Durante le pulizie autunnali sulle spiagge di Clean Ocean Action, effettuate dopo l'entrata in vigore del divieto nel New Jersey nel maggio 2022, è stato raccolto il 46% in meno di sacchetti di plastica monouso rispetto alle pulizie di aprile.

Secondo lo studio di Environment America Research and Policy Centre, tali riduzioni, soprattutto nelle aree costiere, riducono probabilmente il rischio che i sacchetti di plastica rappresentano per gli animali marini. I divieti sui sacchetti di plastica, se ben concepiti, incoraggiano gli acquirenti a portare con sé borse riutilizzabili o a trasportare a mano ciò che acquistano, entrambe opzioni sostenibili che riducono al minimo i rifiuti.

Nella contea californiana di San Mateo, ad esempio, la percentuale di clienti con almeno una borsa riutilizzabile in uno dei 13 rivenditori intervistati è aumentata del 162% dopo l'attuazione del divieto nella contea. A Mountain View la percentuale di clienti che non usano sacchetti di plastica è quasi triplicata dopo l'imposizione del divieto.

La maggior parte delle aree in cui vige il divieto di utilizzo dei sacchetti consente ai negozi di distribuire sacchetti di carta, fornendo un ripiego nel caso in cui i clienti dimentichino di portare con sé sacchetti riutilizzabili. I sacchetti di carta sono biodegradabili e ampiamente riciclabili, il che li rende preferibili ai sacchetti di plastica, ma l'uso di nuovi sacchetti di carta per ogni spesa è più dispendioso che portare ogni volta gli stessi sacchetti riutilizzabili.

Quali sono i divieti più efficaci per i sacchetti di plastica?

Secondo lo studio per ridurre l'inquinamento da plastica i legislatori dovrebbero adottare divieti stringenti sui sacchetti di plastica monouso, in modo da ridurre al minimo i rifiuti di plastica ed eliminare le scappatoie che indeboliscono l'efficacia dei divieti esistenti.

I negozi di alimentari, i ristoranti e i negozi al dettaglio non dovrebbero essere autorizzati a distribuire sacchetti di plastica di qualsiasi spessore alle casse. Tuttavia, questi esercizi dovrebbero essere autorizzati e persino incoraggiati a distribuire borse realmente riutilizzabili dietro pagamento di una tariffa adeguata che impedisca di trattarle come borse monouso.

Gli autori dello studio aggiungono che i negozi dovrebbero essere tenuti a far pagare almeno 0,10 dollari (0,10 euro) per i sacchetti di carta monouso.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Qualità dell'aria: accordo nella Ue sull'inquinamento atmosferico

Gli ambientalisti sono allarmati dal nuovo mercato dei certificati di rimozione del carbonio

Inquinamento atmosferico: Parlamento Ue e Stati membri lavorano a un accordo